Michael Schumacher, arriva l’annuncio che nessuno si aspettava: tifosi al settimo cielo

Michael Schumacher, arriva l’annuncio che nessuno si aspettava: tifosi al settimo cielo. Arriva la conferma di quello che sospettavamo

Quando è sbarcato nel mondo della Formula 1 nessuno lo conosceva e quindi nessuno poteva immaginare che avrebbe riscritto la storia. Ma Michael Schumacher è sempre stato oggetto di paragoni, con i grandi del passato e anche del presente.

Michael Schumacher (Ansa)

Dopo i primi due titoli mondiali, tutti facevano comunque fatica a paragonarlo ad Ayrton Senna o Alain Prost ma poi si sono dovuti ricredere. Oggi invece l’accostamento più naturale è quello con Lewis Hamilton, l’unico che sia riuscito ad eguagliarlo con sette titoli mondiali in carriera.

Chi l’ha conosciuto da vicino, sa come gestiva le corse. Come Philipp Brändle, per diversi anni ingegnere aerodinamico alla Mercedes al fianco di Hamilton ma anche legato a Schumi. Intervistato da ‘Servus Tv’ha spiegato quali sono le differenze tra i due: “Lewis ha sempre bisogno di avere fiducia nella vettura, non è come Michael Schumacher. Lui invece aveva una maggiore conoscenza tecnica”.

Michael Schumacher, arriva l’annuncio che nessuno si aspettava: il paragone di un campione

Dei due aveva parlato qualche tempo fa anche Felipe Massa, che ha condiviso con Schumacher i box di Maranello. Intervistato dal podcast ‘In the fast lane’ il brasiliano aveva spiegato che è sempre complicato fare paragoni anche perché di Hamilton non ha la stessa conoscenza diretta.

“Posso dire che entrambi sono incredibili e talentuosi anche se diversi, piloti completi in tanti settori. Sul lato tecnico, Michael superiore. Non vedo Lewis lavorare massicciamente con gli ingegneri, capire tutto dal punto di vista tecnico. Non credo che conosca la sua monoposto al 100%. Ma ha più talento puro”.

Michael Schumacher (ANSA)

E poi aveva spiegato che sono stati e sono ancora due campioni inarrivabili: “Michael si allenava in modo massiccio fisicamente ed era molto bravo dal punto di vista tecnico. Non sono sicuro che Hamilton sia esattamente così dal punto di vista dell’allenamento, sul lato fisico. Ma anche lui non è molto simile a quello sul lato tecnico”. Quindi diciamo che è pari e patta, anche se certe emozioni che ha regalato Schumi con Hamilton i tifosi non le hanno vissute.