Italiani, i vostri conti sono a rischio: la maxi-truffa che parte dal web

Una nuova maxi truffa è stata svelata da diversi siti o messaggi, che potrebbe mettere in crisi le tasche di tantissimi cittadini

Utilizzare internet è ormai uno strumento comune e utilissimo per tutte le attività quotidiane. Non ci si può solo divertire o rilassare con i contenuti in rete, ma ormai grazie al web si possono effettuare operazioni rapide ed in remoto che prima era impossibile attuare.

truffe
Le truffe sul web (Pixabay)

Internet però è anche un universo dove scorrazzano troppo facilmente i malintenzionati. Il giro di dati personali e di denaro che vi è attualmente sul web alimenta numerose truffe, alla caccia di qualche utente distratto e poco attento.

Oltre ai soliti casi di phishing, ovvero i messaggi fittizi tramite e-mail atti a recuperare dati sensibili, si sta sviluppando un nuovo tipo di truffa davvero pericolosa. Una azione ben più veritiera ed efficace rispetto alle solite modalità via messaggio.

Che cos’è il vishing, la nuova frontiera delle truffe on-line

Questa truffa virtuale che potrebbe colpire chiunque fra noi prende il nome di vishingLa parola, con radici inglesi, è il misto dei termini ‘voice’ e ‘phishing’ e si tratta di una sorta di miglioramento rispetto alla messaggistica fittizia già citata.

Come funziona il vishing? Il funzionamento è lo stesso del phishing, ma i truffatori non si limitano ad inviare il classico messaggio via e-mail con un link pericoloso a cui si è invitati ad accedere. Bensì la truffa è ben più realistica, visto che tale messaggio viene sempre seguito da una chiamata al cellulare diretta.

In pratica i malviventi, una volta adescata la vittima, concludono la truffa telefonando al malcapitato di turno facendo intendere come se il messaggio on-line precedente sia in realtà qualcosa di realmente importante e non un classico tentativo di spam.

Con questa strategia subdola, la truffa ha maggiori possibilità di riuscita. L’intento è ovviamente quello di rubare dati personali, in particolare le credenziali dei conti correnti bancari ed accedervi al vostro posto, svuotandoli letteralmente o utilizzando i codici per le carte di credito.

Ma come evitare e schivare il vishing? Le linee guida sono le solite: diffidate da chiamate improvvise, soprattutto da numeri sconosciuti e se possibile cercate tali numeri su Google per capire se si tratta di tentativi di truffa o di telemarketing. Inoltre non cliccate mai e poi mai su link inediti arrivati alle vostre caselle e-mail.