Canone Rai, esenzione giugno 2022: in questo modo lo pagherai la metà

Canone Rai, esenzione giugno 2022: in questo modo lo pagherai la metà. C’è la possibilità di ridurre la spesa per alcune categorie di cittadini

La tassa sulla tv di stato rappresenta un incubo per molti e nell’immediato futuro c’è il rischio che possa anche subire un pesante rincaro. Tuttavia entro il mese prossimo c’è la possibilità per alcuni di richiedere l’esenzione almeno per la seconda metà dell’anno.

Canone Rai
Canone Rai (AnsaFoto)

Il pagamento del Canone Rai non è visto di buon occhio da un grande numero di cittadini italiani. Non è un caso come prima del 2016, il tasso di evasione fosse altissimo. Per combattere ciò, l’allora Premier del governo Renzi, decise di inserirlo all’interno della bolletta della luce. Una soluzione che è andata avanti per 6 anni ma che ora dovrà subire una svolta obbligata. L’Unione Europea ha infatti chiesto chiarezza nel pagamento dell’energia e di non mischiare consumi diversi, di fatto costringendo l’Esecutivo italiano a ridisegnare il pagamento. Entro gennaio 2023 Mario Draghi dovrà indicare un modo alternativo per far fronte agli attuali 90 euro di versamento. C’è il forte rischio che tale cifra possa essere ritoccata verso l’alto, come confermato da più fonti (non ufficiali) nell’ultimo periodo. Nel frattempo, però, c’è la possibilità di risparmiare la metà dell’importo del 2022, almeno per quelle categorie che possono permetterselo.

Canone Rai, esenzione giugno 2022: tutte le categorie interessate

Rai
Pagamento Canone Rai (AnsaFoto)

Stiamo parlando dell’esenzione di giugno 2022. In sostanza, il prossimo mese sarà il termine ultimo per alcuni cittadini di richiedere all’Agenzia delle Entrate la possibilità di pagarle il Canone la metà esatta.

Il Modulo di Dichiarazione Sostitutiva deve essere inoltrato all’Agenzia delle Entrate entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno.

Tuttavia, anche se i termini sono ormai scaduti da alcuni mesi, le categorie privilegiate possono fare richiesta per poterlo pagare la metà (solo 45 euro). La scadenza per inviare la richiesta è il 30 giugno 2022. Ma quali sono queste fasce ristrette di persone che rientrano nella possibilità di esenzione?

  • Tutti i contribuenti che, pur essendo titolari di una o più utenze elettriche per uso domestico residenziale, non possiedono in nessuna delle abitazioni un apparecchio con sintonizzatore TV.
  • Tutti i cittadini ultrasettantacinquenni con reddito basso inferiore o uguale a 8.000 euro annui.
  • I diplomatici e i militari stranieri.