Guerra in Ucraina, morto un giornalista francese. Erdogan: “Pronti a ospitare incontro Kiev-Mosca-Onu”

Mosca ha comunicato di aver distrutto un deposito di armi inviate dall'Italia. Lo hanno riportato questa mattina, lunedì 30 maggio, le agenzie di stampa russa citando il Ministero della Difesa. Ma fonti fonti della Difesa escludono "la possibilità che la notizia del sito distrutto, rilanciata con un video dai mezzi di informazione russi, contenesse materiali di provenienza italiana". Il presidente Usa Joe Biden ha affermato che Washington non invierà missili a medio raggio a Kiev che possano raggiungere il territorio russo.

Esercito russo distrugge una posizione ucraina “dove i nazionalisti avevano posizionato artiglieria inviata dall’Italia” (fermo immagine) - Foto di Ansa Foto
Esercito russo distrugge una posizione ucraina “dove i nazionalisti avevano posizionato artiglieria inviata dall’Italia” (fermo immagine) – Foto di Ansa Foto

Novantaseiesimo giorno di guerra in Ucraina: non si arresta l’avanzata russa nel Donbass. L’esercito è fermo a Severodonetsk.

Mosca ha comunicato di aver distrutto un deposito di armi inviate dall’Italia. Lo hanno riportato questa mattina, lunedì 30 maggio, le agenzie di stampa russa citando il Ministero della Difesa, secondo cui l’esercito di Putin avrebbe distrutto una posizione ucraina “dove i nazionalisti avevano posizionato artiglieria inviata dall’Italia”. Ma secondo l‘Ansa, fonti della Difesa escludono “la possibilità che la notizia del sito distrutto, rilanciata con un video dai mezzi di informazione russi, contenesse materiali di provenienza italiana”. 

Ieri Volodymyr Zelensky ha fatto visita al fronte vicino a Kharkiv, nell’Est del Paese. È la prima volta che il presidente ucraino ha lasciato Kiev dall’inizio della guerra. “Le condizioni nel Donbass sono indescrivibilmente difficili”. 

Fallisce il tentativo di Erdogan di una telefonata a tre con Putin e Zelensky

Il presidente turco Erdogan ha telefonato a Vladimir Putin per discutere della situazione. Questa mattina aveva annunciato l’intenzione di avere un colloquio a tre con Zelensky per invitare entrambi ad “utilizzare tutti i canali del dialogo e della diplomazia” per fermare in conflitto. Lavrov ha affermato che la Russia non ritiene che le porte del dialogo siano chiuse.

Telefonata Erdogan-Putin: “Pronto a far incontrare Kiev, Mosca e Onu

Erdogan ha detto a Putin che la Turchia è pronta ad organizzare un incontro tra la Russia, l’Ucraina e l’Onu a Istanbul e a partecipare a un potenziale meccanismo di osservazione in Ucraina e Mosca e Onu raggiungono un accordo.

La minaccia del collettivo di hacker filorussi all’Italia

Gli hacker filorussi di Killnet sono tornati a minacciare l’Italia: lunedì “faremo un colpo irreparabile”. Questo il loro messaggio.

Il consigliere del sindaco di Mariupol ha postato su Telegram una foto raccapricciante di corpi ammassati dai russi in un supermercato. “A Mariupol i russi buttano cadaveri di civili ucraini in un supermercato. Li ammassano come in una discarica”, ha affermato.

Biden: Usa non invieranno missili a medio/lungo raggio a Kiev

Il presidente Usa Joe Biden ha affermato che Washington non invierà missili a medio raggio a Kiev che possano raggiungere il territorio russo. La Cnn nei giorni scorsi aveva reso noto che la Casa Bianca stava preparando un nuovo pacchetto di aiuti militari e che avrebbe inviato, appunti, missili a medio/lungo raggio.

Giornalista francese ucciso a Severodonetsk

Intanto sul campo di battaglia, è stato ucciso un giornalista francese dopo che un’auto è stata colpita vicino a Severodonetsk. Lo ha fatto sapere il governatore della regione di Lugansk Serhiy Gaidai. “Oggi il nostro veicolo blindato di evacuazione stava andando a prelevare dieci persone dalla zona ed è finito sotto il fuoco nemico. Le schegge delle granate hanno perforato la corazza dell’auto, una ferita mortale al collo è stata ricevuta da un giornalista francese accreditato che stava realizzando un servizio sull’evacuazione, un poliziotto di pattuglia è stato salvato da un elmetto”. 

Si chiamava Frédéric Leclerc Imhoff, giornalista del canale francese Bfm-tv. Oggi Catherine Colonna, ministra degli Esteri francese, è andata a Kiev.