Raffaella Carrà, il retroscena commovente: “Non ci ho creduto, sembrava impossibile”

La rivelazione dell’attrice e conduttrice Rai commuove tutti, perché svela un dialogo con la grandissima Raffaella Carrà

È passato ormai quasi un anno dal terribile momento in cui Raffaella Carrà ci ha lasciati. Una delle artiste più poliedriche, attive ed amate dal pubblico italiano ed internazionale, che verrà ricordata in eterno per la sua grande energia.

carrà
Raffaella Carrà (Instagram)

La Carrà non era soltanto una cantante e ballerina di grande spessore, ma è stata una vera e propria scopritrice di talenti. Fu anche promotrice di tante iniziative televisive ed innovazioni per l’Italia: fu proprio la Raffa nazionale a riportare in auge l’Eurovision Song Contest anche da noi.

A proposito del suo carattere sempre propositivo ed energico. Ieri è arrivata una dichiarazione commovente nei suoi confronti da parte di una giovane conduttrice, che si ispira fortemente alla Carrà per il suo lavoro.

Bianca Guaccero e la chiamata di Raffaella Carrà: un ricordo emozionante

A ricordare Raffaella Carrà ci ha pensato ieri Bianca Guaccero. In comune con la straordinaria artista bolognese ha la capacità di muoversi bene in più ambiti: attrice, cantante e ora anche conduttrice televisiva.

guaccero
Bianca Guaccero (Instagram)

La donna barese, intervistata a Verissimo da Silvia Toffanin, ha svelato un retroscena simpatico ma allo stesso momento anche emozionante e nostalgico. La Guaccero ricevette una chiamata telefonica dalla Carrà a sorpresa.

“il mio mito è sempre stata raffaella carrà. ho vissuto grazie a lei un grande momento, chiamò in trasmissione e pensavo fosse un’imitazione. mi sembrava impossibile. non ci ho creduto, poi ho realizzato fosse lei. mi disse che ero nata per questo, era un sogno che si realizzava”

Un grandissimo ricordo legato alla Carrà che Bianca Guaccero porterà sempre con sé. La stessa conduttrice ha poi puntato il dito ancora una volta contro le fake news nei suoi confronti, come già fatto durante una puntata de Le Iene.

“c’è un meccasismo oggi giorno che non mi piace. Vengono prese delle frasi, delle affermazioni, vengono scritti dei titoli sensazionalistici e sulla base di questi, vengono costruite delle realtà che non esistono. Questo è sfruttare. Si fa questa gara a chi fa il titolo più altisonante per avere click in più, quindi un guadagno, un tornaconto. Lo si fa sulle vite degli altri. È un fenomeno che va approfondito e fermato”