“Stavo soffocando”, rivelazione choc di un protagonista di Don Matteo: che paura

“Stavo soffocando”, rivelazione choc di un protagonista di Don Matteo: che paura. La vicenda nascosta per diverso tempo è emersa in questi giorni

Il racconto di Nino Frassica ha preoccupato molti fan, che non erano mai venuti a conoscenza dell’episodio. Per fortuna tutto si è risolto nel migliore dei modi.

Don Matteo
Don Matteo, il cast (AnsaFoto)

E’ sicuramente la fiction più seguita negli ultimi anni di tutta la televisione italiana. La sua longevità, con ben 13 stagioni sulle spalle, è dovuta alla bravura dei propri attori e dal grande seguito del pubblico. L’ultima puntata di Don Matteo 13 è stata seguita addirittura da 6.186.000 telespettatori, con uno share del 34,3%, stravincitore della serata. Quando Terence Hill ha annunciato il suo addio, sembrava impossibile poter mantenere un appeal così alto, ma evidentemente il successo con i fan va al di là di un singolo interprete.

Chi ha preso parte all’intera storia fin dall’inizio è il personaggio del Maresciallo Cecchini,  interpretato dal grande Nino Frassica. L’attore siciliano ha rilasciato una recente intervista al Corriere della Sera, parlando a grosse linee della sua carriera e svelando anche qualche particolare nascosto.

“Stavo soffocando”, rivelazione choc di Nino Frassica: è accaduto ai tempi di “Quelli della notte”

Nino Frassica
Nino Frassica (AnsaFoto)

Agli inizi, Frassica interpretava il frate Antonino Scasazza in Quelli della notte, al fianco del suo scopritore Renzo Arbore. Proprio facendo riferimento a quel periodo, l’artista messinese ha svelato un particolare che in pochi sapevano, una tragedia sfiorata. 

Mentre ci esibivamo in Cacao Meravigliao, mi sono messo in bocca una fetta di limone che, cantando e ballando, mi è andata di traverso: stavo soffocando ma gli altri pensavano che stessi scherzando“.

L’intervento provvidenziale di un tecnico di studio gli ha letteralmente salvato la vita, con una botta forte sulla schiena. Per quanto riguarda invece il presente e il suo ruolo del Maresciallo Cecchini in Don Matteo, Frassica ha voluto sottolineare come dopo tanti anni ancora non si è stancato di interpretarlo.

No. Mi sarei stancato se il mio ruolo fosse limitato al militare che interroga i colpevoli o insegue gli assassini. Invece l’evoluzione della commedia è uno stimolo a fare cose diverse“.

La sua comicità particolare, quasi unica, prende spunto da quella che è la sua grande passione professionale, ovvero il teatro dell’assurdo. Parlando di futuro, oltre a Don Matteo 14, l’attore ha confessato di sognare anche un ritorno al cinema per lavorare con Paolo Sorrentino.