Stefano Tacconi ancora in pericolo: gli aggiornamenti del figlio Andrea (FOTO)

Gli aggiornamenti sulla situazione in ospedale di Stefano Tacconi, l’ex portiere della Juventus che purtroppo ha rischiato la vita

Ormai è trascorso circa un mese dall’incidente di salute capitato a Stefano Tacconi. L’ex calciatore, straordinario portiere negli anni ’80 e ’90 con la maglia della Juventus, ha rischiato seriamente per la sua vita.

tacconi
Stefano Tacconi ed il figlio Andrea (Instagram)

L’ex portiere è stato colto a fine aprile da un aneurisma celebrale, causato da un forte mal di testa e successivo malore improvviso. La tempestività del figlio Andrea, che era con Stefano al momento del problema di salute, ha letteralmente salvato la vita di suo padre.

Tacconi è attualmente ricoverato nell’ospedale di Alessandria. Dopo momenti davvero drammatici e di paura per le sue condizioni, pare che il portiere si sia stabilizzato. Situazione meno grave nelle ultime settimane, ma non si può ancora considerare fuori pericolo.

La story di Andrea Tacconi svela le condizioni del padre

Ad aggiornare la situazione di Stefano Tacconi, che negli ultimi giorni ha fatto meno parlare di sé, è stato proprio il figlio Andrea. Il ragazzo ha pubblicamente fatto intendere di essere legatissimo al noto papà e di volergli stare accanto durante questo difficilissimo percorso.

Attraverso una story Instagram lo stesso Andrea Tacconi ha lasciato un messaggio che chiarisce le condizioni attuali dell’ex calciatore: “Papà deve superare ancora 2-3 step importanti. Se non ci saranno altre complicazioni potrà essere spostato in un nuovo reparto a breve”.

screen tacconi
Lo screenshot di Andrea Tacconi

Dunque un messaggio di grande speranza, anche se con la massima cautela. Il problema occorso a Tacconi è serio e ci vorrà un lento e graduale recupero prima di essere tranquilli sulle sue condizioni generali. Dunque il reparto di neurologia di Alessandria procederà passo dopo passo.

Ma allo stesso tempo Andrea fa intendere che il peggio sembra alle spalle. Basterà verificare che le condizioni e le risposte terapeutiche di papà Stefano siano nella norma per spostarlo dalla terapia intensiva ad un reparto meno preoccupante, come segnale di un percorso di guarigione ben impostato.

Tutti i fan e tifosi di Stefano Tacconi continuano a tenere le dita incrociate. L’ex campione juventino è stato uno dei migliori portieri italiani degli ultimi 30-40 anni e viene sempre ricordato con affetto dagli appassionati e sportivi.