Scuola, Costa: “Da settembre in presenza e senza mascherine”

Secondo il sottosegretario Costa, "è possibile fare a mano delle mascherine in classe adesso, anche considerando il fatto che "gli spazi per gli esami spesso sono anche più ampi delle normali aule, quindi sarebbe possibile garantire il distanziamento necessario tra i banchi". 

Mascherina a scuola - Foto di Ansa Foto
Mascherina a scuola – Foto di Ansa Foto

Agli esami di terza media e di maturità “potrebbe benissimo essere abolito l’obbligo di mascherina: d’altra parte vedo che si consente che ci siano anche 100mila tifosi ammassati al Circo Massimo per ore senza alcun obbligo”. Così Mauro Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale presidi di Roma.

Della stessa opinione, la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia: “Si valuti la possibilità di far tenere gli esami di terza media e di maturità senza l’obbligo delle mascherine per gli studenti”. 

Sileri: “Sulle mascherine, decisione la prossima settimana”

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha annunciato a Rtl 102.5:Sull’obbligo di mascherina prenderemo una decisione la prossima settimana guidata dai numeri. È comunque tempo di eliminare l’obbligo di mascherina al chiuso in alcune circostanze”. 

L’Italia è tra i Paesi europei che hanno maggiori restrizioni sui dispositivi anti-Covid. La mascherina è obbligatoria fino al 15 giugno sui mezzi di trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza, nei cinema, teatri al chiuso, palazzetti dello sport e rea. Vige l’obbligo anche per i lavoratori del settore privato, mentre sono fortemente raccomandate nel pubblico e in classe fino alla fine dell’anno scolastico.

Mascherine a scuola, Costa: “Possibile farne a meno anche ora”

Secondo il sottosegretario Costa, “è possibile fare a mano delle mascherine in classe adesso, anche considerando il fatto che “gli spazi per gli esami spesso sono anche più ampi delle normali aule, quindi sarebbe possibile garantire il distanziamento necessario tra i banchi”. 

Mentre non è ancora stato deciso se gli studenti delle scuole medie e superiori dovranno affrontare gli esami in mascherina, sembra più certo che da settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico, in classe si dirà addio al dispositivo di sicurezza. Costa lo definisce come un “obiettivo che non possiamo fallire”. 

È possibile che o ottobre ci sia una recrudescenza del virus, ma oggi lo scenario rispetto a un anno fa è cambiato perché la gran parte dei cittadini ha una protezione derivante dal vaccino. Dobbiamo continuare con prudenza e senso di responsabilità – afferma Costa – e farci trovare pronti se ci fosse bisogno di un nuovo intervento sulla campagna vaccinale o su altre misure e questo mi pare che i due anni di gestione del Covid ci abbiano dato quell’esperienza che ci permette di affrontare il futuro con una serenità maggiore”.