Incidente sul lavoro a Messina: operaio cade da una impalcatura e muore

Secondo la polizia, che indaga sull'ennesima morte bianca in Italia, Marchetta è precipitato nel vuoto dal secondo piano di una palazzina mentre stava montando un infisso in un'abitazione. 

Salvatore Marchetta - Foto Facebook
Salvatore Marchetta – Foto Facebook

Salvatore Marchetta, 49 anni, è morto questa mattina all’ospedale Papardo di Messina, dov’era ricoverato per le ferite riportate dopo una caduta da un’impalcatura ieri a Messina. A dare la notizia, il Nucleo Diocesano di Protezione Civile odv-Caritas.

Con enorme tristezza apprendiamo della morte di un amico, Salvatore Marchetta, grande uomo e grande professionista, un grande steward, abbiamo collaborato in varie occasioni insieme. Riposa in pace grande amico nostro, un abbraccio alla famiglia da parte dei volontari del Nucleo Diocesano”, si legge in una nota dei volontari.

La polizia indaga sulla dinamica dell’incidente

Secondo la polizia, che indaga sull’ennesima morte bianca in Italia, Marchetta è precipitato nel vuoto dal secondo piano di una palazzina mentre stava montando un infisso in un’abitazione.

Sul posto, i sanitari del 118 che hanno immediatamente trasferito l’operaio al pronto soccorso dell’ospedale Papardo, in condizioni critiche. Nonostante un’operazione chirurgica, Salvatore Marchetta non ce l’ha fatta a causa delle gravi ferite riportate nell’impatto, ed è deceduto.

L’uomo era anche uno steward e spesso prestava servizio allo stadio in occasione di grandi eventi. Come riporta stampalibera.it, la crisi del settore causata dalla pandemia lo aveva costretto a cercare lavoro anche occasionale, oltre all’impiego stabile in una ditta. La polizia è al lavoro per ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. I primi testimoni sul posto avrebbero raccontato che l’operaio avrebbe perso l’equilibrio cadendo. Gli investigatori stanno verificando anche le condizioni di sicurezza.