Allerta del Ministero della Salute: non consumate assolutamente questa marca di cereali!

Allerta del Ministero della Salute: non consumate assolutamente questa marca di cereali! Sono stati ritirati dal mercato per un alto rischio

Come usualmente capita il reparto ministeriale addetto al controllo dei prodotti ha comunicato un rischio sanitario in relazione a questo lotto specifico appena ritirato.

Cereali
Cereali ritirati dal mercato (AnsaFoto)

Il Ministero della Salute è quotidianamente impegnato nel monitoraggio dei prodotti messi in commercio. Tutti i cittadini hanno sempre la possibilità di consultare il sito dell’Ente pubblico per avere sotto mano le schede dei cibi e delle bevande che vengono tolte dagli scaffali per evitare rischi per la salute delle persone. Anche quest’oggi sono arrivate nuove segnalazioni e quella che prendiamo in esame riguarda un lotto di cereali per la prima colazione.

Si tratta di Cornflakes di mais, da agricoltura biologica, prodotti da Nordgetreide GmbH Co. KG e distribuiti all’interno del punto vendita Lidl Stiftung. La sede di provenienza dello stabilimento produttore è MAcklenbruger Str. 202 23568 Lübeck, Germania e la data di scadenza riportata sulla confezione varia tra 29.05.2023, 30.05.2023 e 04.06.2023.

Allerta del Ministero della Salute: ritirati dal mercato dei cereali provenienti dalla Germania

Cornflakes
Cornflakes (Foto: Facebook)

Il rischio che è stato indicato nella scheda del Ministero della Salute riguardo a questi cereali tedeschi è chimico. C’è una possibile contaminazione del prodotto che può risultare dannoso per chi malauguratamente dovesse ingerirlo. Le scatole sono da 375 grammi e nello specifico gli agenti chimici presenti (in attesa di ulteriori accertamenti) sono le Aflatossine. Si tratta di metaboliti secondari prodotti da alcuni funghi (miceti), tristemente noti per il loro potere tossico, cancerogeno e mutageno, e per l’essere frequenti contaminanti alimentari.

A scopo cautelativo e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, il Ministero della Salute raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto indicato del lotto di appartenenza, di non consumarlo e di restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato. Si ricorda che l’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

GUARDA LA SCHEDA DI RICHIAMO RILASCIATA DAL MINISTERO.