Vasto incendio sull’isola di Stromboli. Le fiamme sono divampate mentre erano in corso le riprese di una fiction con Ambra Angiolini, che andrà in onda sulla Rai. Le fiamme hanno divorato vasta parte di una riserva naturale sull’isola delle Eolie. Sulle cause dell’incidente dovrà ora fare luce la procura di Barcellona Pozzo di Gotto.

Secondo le prime ricostruzioni, l’incendio sarebbe divampato proprio durante le riprese di una scena. Le vaste proporzioni raggiunte dalle fiamme sono state favorite anche dal forte vento di scirocco che in quel momento soffiava sull’isola. I fatti da accertare sono però tanti. In primo luogo, come riferisce il responsabile dei vigili del fuoco all’AdnKronos, Salvo Cantale, non erano previste scene con fiamme o fuochi accesi. Il sindaco di Lipari Marco Giorgianni, su cui ricade l’amministrazione di Stromboli, fa sapere che non era stata rilasciata alcuna autorizzazione per le riprese in quel particolare luogo di Stromboli. Anche perché, essendo area naturale protetta, la gestione ricade sulla Forestale.

I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare per diverse ore prima che l’incendio venisse domato. In azione due Canadair e un elicottero, con mezzi di rinforzo provenienti sia da Lipari che da Milazzo. Ora sono in corso le operazioni di bonifica per evitare che l’incendio possa divampare nuovamente. Squadre dei vigili del fuoco sono impegnate nella parte alta dell’isola, vicino all’Osservatorio, dove stanno verificando le strutture nella zona. Intanto la Rai fa sapere di non aver alcuna responsabilità nella produzione esecutiva della fiction (che, per un caso sinistramente ironico, si chiama “Protezione Civile”). Il comunicato di Viale Mazzini: “La Rai informa di non avere alcuna responsabilità nella produzione esecutiva della serie ‘Protezione Civile’ nell’isola di Stromboli. L’attività non vede impegnati personale e mezzi dell’Azienda. La produzione esecutiva della serie televisiva viene organizzata e realizzata, in modo indipendente dalla Rai, dalla società ’11 marzo’”