“Sei un gradasso”, perché si dice così? Nessuno ne conosceva il motivo

Avete mai sentito l’espressione “fare il gradasso”? Non è mai stato un complimento, ma ecco da dove deriva la locuzione

Sicuramente è un’espressione che avete usato o almeno sentito perché non è così rara, ma nessuno ne conosce l’etimologia. Anche questa locuzione, infatti, ha una storia alle sue spalle veramente molto curiosa.

Sei un gradasso
Perché si dice “fare il gradasso”? (@Pixabay)

Quando diciamo a qualcuno “sei un gradasso” ci riferiamo a qualcuno che vuole pavoneggiarsi in maniera alquanto fastidiosa, un gradasso è molto semplicemente uno sbruffone. Anche quest’espressione, come tante altre, hanno un’etimologia che spesso è molto curiosa, come anche in questo caso specifico.

Tendenzialmente tra i giovani non lo si usa per insultarsi, lo si sente tra persone che scherzano tra di loro, ma quanto c’è dietro è ancora più curioso ed è da acchiappare nella storia della letteratura italiana che, come solito, dà grandi lezioni.

“Fare il gradasso”, da cosa deriva? Ecco perché lo diciamo

Gradasso
(@garzantilinguistica.it)

La locuzione “fare il gradasso” è da pescare nel 1483 quando, nell’Orlando Innamorato, Matteo Maria Boiardo -e successivamente dall’Ariosto nell’Orlando Furioso– scrisse di un personaggio, re di Sericana, un saraceno molto orgoglioso di sé stesso e dalla grande forza. Quest’ultimo era conosciuto per la sua abilità nel far imprigionare i migliori campioni cristiani, ma anche Carlo Magno, passato alla storia proprio per la sua magnificenza. Gradasso, questo il nome del personaggio di Boiardo, chiede a Baiardo cavallo di Rinaldo e Durlindana, la spada di Orlando. Ad un certo punto del racconto, però, c’è come sempre un punto di svolta che ha messo in subbuglio ogni credenza da parte del famoso Gradasso. Il paladino Astolfo, infatti, riesce a sconfiggere il re di Sericana, dimensionandone l’ego che fin qui era stato spropositato.

Nell’Orlando Furioso, invece, la storia è leggermente diversa ed Ariosto non dà tutta questa importanza al personaggio Gradasso che nient’altro era che un cavaliere capace di ricevere tutti gli oggetti che desiderava, ma quanto di materiale aveva non l’ha mai fatto fuggire poi dalla morte certa per mano di Orlando. Adesso, la locuzione “fare il gradasso” sembrerà diversa anche per voi che lo sentirete o lo direte la prossima volta.