Che tracollo per Whatsapp: l’aggiornamento delude gli utenti

La nota applicazione di messaggistica Whatsapp non fa felici i propri utenti, che ora stanno pensando di aderire ad un’altra app

Milioni di persone al mondo utilizzano quotidianamente una delle app che ha rivoluzionato il modo di comunicare e messaggiare in maniera istantanea. Ovvero Whatsapp, applicazione tra le più scaricate in tutto il pianeta.

whatsapp
Logo Whatsapp (foto Pixabay)

Utilizzare Whatsapp è ormai una consuetudine. Basta avere una connessione attiva sul cellulare, sia da abbonamento che da wi-fi, per poter usufruire della messaggistica istantanea, arricchita dai vocali, dalle emoji e dalle gif presenti al suo interno.

Ma l’ultimo aggiornamento dell’app non fa felici gli utenti. Whatsapp aveva annunciato miglioramenti con l’ultimo upgrade per dispositivi sia Ios che Android. Invece non vi sarà nulla di significativo in questa ultima modifica.

Anzi, Whatsapp secondo chi si intende di tecnologia ad alti livelli, potrebbe rischiare di subire un tracollo ed essere sorpassato nell’utilizzo e nei download da un’altra app di comunicazione che sta prendendo sempre più piede: Telegram.

Telegram, miglioramenti significativi: ora può sorpassare il colosso Whatsapp

Telegram è un servizio di messaggistica istantanea e broadcasting indipendente. Ovvero rispetto a Whatsapp non è legato al colosso Facebook di proprietà di Mark Zuckerberg. Non a caso ha sistemi molto diversi e gli aggiornamenti vengono messi in pratica in condizioni individuali.

Logo di Telegram (pixabay)

Al contrario del discusso aggiornamento di Whatsapp, l’upgrade a disposizione in questi giorni per Telegram sta incuriosendo gli utenti. L’idea dell’azienda è quella di rendere la messaggistica sempre più personalizzata e unica, allontanandosi dai canoni della semplice chat basica e standard.

Con il nuovo aggiornamento, Telegram permetterà di impostare i toni vocali, personalizzando così il suono delle notifiche. Basterà aggiungere qualsiasi suoneria presente nel proprio dispositivo nelle impostazioni Telegram e rendere l’app sempre più personale.

Inoltre spunta la possibilità di modificare la gestione delle chat. Fino a qualche settimana fa era possibile su Telegram silenziare una chat ingombrante o non rilevante dalle 8 ore fino ad un massimo di 2 giorni. Ora la piattaforma permetterà di personalizzare lo stop di notifiche e su una determinata chat a proprio piacimento.

Insomma, l’esperienza Telegram vuole battere quella di Whatsapp con modalità di personalizzazione e di svago migliori. Ora la piattaforma gestita da Zuckerberg dovrà rispondere con aggiornamenti più rilevanti e meno basici.