Auto nel giardino dell’asilo a L’Aquila: la proprietaria indagata per omicidio stradale

Mentre si cerca di fare chiarezza, il sindaco de L'Aquila Pierluigi Biondi ha proclamato per oggi, giovedì 19 maggio, il lutto cittadino.

L’Aquila, auto finisce nel giardino di un asilo- morto un bambino, cinque feriti - Foto di Ansa Foto
L’Aquila, auto finisce nel giardino di un asilo- morto un bambino, cinque feriti – Foto di Ansa Foto

La proprietaria dell’auto che ieri pomeriggio si è schiantata contro la recinzione dell’asilo Primo Maggio de L’Aquila uccidendo un bambino e e ferendone cinque, è indagata per omicidio stradale. Qui i dettagli della vicenda.

La vittima è un bambino di cinque anni, Tommaso. Tre bambini sono stati trasportati a Roma mentre altri due sono ricoverati all’ospedale San Salvatore de L’Aquila.

La notizia dell’apertura dell’inchiesta è stata diffusa durante una riunione in Questura a cui hanno partecipato il pubblico ministero Stefano Gallo, il capo della Squadra Mobile Danilo Di Laura e tutti gli investigatori che si stanno occupando del caso. Sono stati ascoltati i primi testimoni e anche la proprietaria dell’auto, una Volkswagen Passat. La donna è la madre di due gemelli che frequentano la stessa scuola e, stando alle prime ricostruzioni, avrebbe parcheggiato la vettura per andare a prendere i figli. Nell’auto però avrebbe lasciato il figlio più grande. Secondo le testimonianze riportate sarebbe molto provata dalla tragedia.

La dinamica dell’incidente: le ipotesi al vaglio degli inquirenti

Pare che il veicolo abbia cominciato a muoversi perché il freno a mano era disinserito. Ora gli investigatori stanno cercando di ricostruire la vicenda. Al vaglio ci sono tre ipotesi. La prima è che la donna non abbia inserito correttamente il freno a mano prima di scendere, la seconda è che il freno a mano si sia tolto per un problema tecnico, mentre la terza opzione è che il freno a mano sia stato disinserito dal figlio rimasto a bordo mentre giocava. L’auto è sotto sequestro per le perizie.

Lutto cittadino a L’Aquila

Mentre si cerca di fare chiarezza, il sindaco de L’Aquila Pierluigi Biondi ha proclamato per oggi, giovedì 19 maggio, il lutto cittadino. “Non meritano questo dolore le nostre famiglie, non merita un’altra tragedia questa città” ha scritto su Facebook. “Il mio cuore come padre e sindaco è spezzato. Quando un bambino smette di giocare, la speranza vacilla. L’Aquila si fermerà, stretta ai genitori, alle insegnanti, alla dirigenza scolastica, al personale intervenuto prontamente in soccorso alla scuola Primo Maggio e in ospedale”.

Siamo tutti sconvolti e vicini al dolore delle famiglie. Speriamo che questa tragedia non si aggravi, siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l’evolversi della situazione”, ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.