Mario Draghi riceve la premier finlandese: “Appoggio all’adesione Nato, impegno senza condizioni”

Alle 11.30, il bilaterale, poi un pranzo con Enrico Letta e Giuseppe Conte, schierati su fronti opposti sull’invio di armi all’Ucraina, ma entrambi favorevoli all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato.

Sanna Marin, Mario Draghi - Foto di Ansa Foto
Sanna Marin, Mario Draghi – Foto di Ansa Foto

Nello stesso giorno in cui Helsinki e Stoccolma chiedono ufficialmente l’ingresso nella Nato, la premier finlandese Sanna Marin è a Roma a Palazzo Chigi per incontrare Mario Draghi.

È stata accolta dal picchetto d’onore nel cortile del Palazzo che ospita la Presidente del Consiglio. Alle 11.30, il bilaterale, poi un pranzo con Enrico Letta e Giuseppe Conte, schierati su fronti opposti sull’invio di armi all’Ucraina, ma entrambi favorevoli all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato. Non è previsto alcun incontro con Matteo Salvini, contrario “a portare i confini della Nato ai confini con la Russia perché non avvicina la pace”. 

Prima del pranzo si è tenuta una conferenza stampa con i giornalisti, durante la quale il premier italiano e quella finlandese hanno parlato dell’ingresso nell’Alleanza di Helsinki.

Mario Draghi: “È il momento delle scelte, l’Ue non si tirerà indietro”

La richiesta di adesione della Nato è una chiara risposta all’invasione russa dell’Ucraina e alla minaccia che rappresenta per la pace in Europa, per la nostra sicurezza collettiva. L’Italia appoggia con convinzione la decisione della Finlandia, così come quella della Svezia”, ha affermato il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi, che ha anche aggiunto: “Questo è il momento delle scelte e vogliamo che l’Unione europea scelga di essere protagonista”.

Sanna Marin: “Vogliamo garantirci la sicurezza per noi e per l’Ue”

Oltre al premier italiano, è intervenuta la prima ministra finlandese Sanna Marin, che ha risposto al convinto sì di Mario Draghi: “Il contesto di sicurezza europea è cambiato perché la Russia ha detto che non rispetta i principi fondamentali e vuole limitare la libertà degli altri Paesi e noi non siamo disposti a tollerare questa guerra. Noi vogliamo garantirci la sicurezza per noi e per l’Unione europea. La decisione del Parlamento è stata quasi unanime ed il nostro presidente della Repubblica ha riconosciuto che l’adesione alla Nato rafforza l’alleanza nel suo insieme ed importante che anche la Svezia ha deciso di aderire”. 

Andersson e Niinistö alla Casa Bianca domani

Domani la premier svedese Magdalena Andersson e il presidente finlandese Sauli Niinistö saranno ricevuti alla Casa Bianca dal presidente Usa Joe Biden, dove discuteranno gli intendimenti e il sostegno a Kiev. Nello stesso momento il premier italiano Mario Draghi riferirà alle due Camere, in un’informativa, sulla recente visita a Washington. L’appuntamento è alle 9 al Senato e alle 11.30 alla Camera.