Cashback, adesso è ufficiale: come ottenere questo nuovo super regalo

Cashback, adesso è ufficiale: come ottenere questo nuovo super regalo. Fate attenzione e seguite i consigli per ottenere fino a 300 euro

Non si tratta di quello classico previsto dallo Stato ma di un bonus ideato da Poste Italiane che consente a tutti di recuperare un ottimo credito alla fine del mese.

Cashback
Cashback (Foto: Facebook)

L’esperimento del cashback di Stato era andato piuttosto bene per incentivare una ripresa dell’economia. Risarcire parte delle spesa del privato con denaro pubblico aveva incentivato le famiglie a concedersi qualche lusso in più nello shopping, oltre a contrastare l’utilizzo del cash e i tentativi di evasione.

Introdotto dal Governo Conte non è stato però riconfermato dall’Esecutivo di Mario Draghi. Visto però il successo sul pubblico, ora ci ha pensato Poste Italiane a rilanciarlo in grande stile, con un tetto massimo di 300 euro mensili.

Si tratta di un rimborso che ricevono coloro che hanno diverse linee di credito attive presso Poste italiane. Si tratta ad esempio di profili che possiedono un’assicurazione stipulata, hanno aperto un libretto di risparmio oppure un fondo pensione, si sono creati una carta di credito oppure hanno una Postepay.

In pratica l’azienda italiana tra le più floride in circolazione provvederà a rimborsare al consumatore che effettuerà un pagamento elettronico tracciabile una percentuale della somma investita per gli acquisti.

Cashback, adesso è ufficiale: Poste Italiane consente di recuperare fino a 300 euro al mese

Poste Italiane
Poste Italiane (Foto: Facebook)

Inizialmente si era stabilita la scadenza del 30 maggio per un rimborso massimo di 30 euro al giorno, ma si è deciso di prorogarlo fino al 30 giugno 2022. 

Per riuscire ad averlo bisogna innanzitutto scaricare l’applicazione di Postepay e associare il proprio bancomat alla propria carta di credito (operazione vincolante senza cui il servizio non funziona).

Una volta svolto questo primo passaggio occorrerà procedere con i propri acquisti che vedranno la ricezione di 1 euro per ogni 10 euro spesi. Una percentuale del 10% con tetto massimo di 10 euro quotidiani e 300 mensili. Anche per coloro che avessero scoperto in ritardo questa modalità di cashback è possibile procedere in modo retroattivo. Si possono ottenere arretrati fino ad un massimo di 600 euro, dimostrando ovviamente tutti i propri acquisti condotti in passato. A quanto pare già in molti si sono iscritti all’iniziativa che sta dando ottimi risultati.