Michael Schumacher, arriva la decisione definitiva: brividi nel mondo dello sport

Michael Schumacher, arriva la decisione definitiva: brividi nel mondo dello sport. Un altro ricordo del campione fa emozionare tutti

Una carriera inimitabili che ha prodotto tantissimi trofei e altrettanti ricordi. C’è tutto a parlare di Michael Schumacher, a ricordarlo anche a quello che sono troppo giovani per non averlo apprezzato come pilota e come uomo.

Michael Schumacher dopo una vittoria a Indianapolis (ANSA)

Come molti piloti, il tedesco era un grande appassionato di motori non solo quando guidava in pista ma anche nel suo privato. E come è normale che fosse, il suo lungo periodo a Maranello, durato 10 anni, ha prodotto risultati concreti nella Formula 1 così come nel mondo delle Supercar.

Una in particolare, la Ferrari California uscita nel 2008 dalla fabbrica del Cavallino e alla quale anche lui aveva offerto un contributo per la progettazione. In mezzo ai modelli esclusivi prodotti a Maranello quindi ce n’era uno anche per Michael, in elegante colore Argento Nurburgring. E adesso quell’auto è stata messa in vendita da Boutsen Classic Car, la concessionaria guidata dell’ex pilota di Formula 1 Thierry Boutsen.

Michael Schumacher, arriva la decisione definitiva: un ricordo molto personale

Il prezzo di partenza dell’asta non è stato ancora comunicato, ma in compenso conosciamo tutto il resto di questa vettura da sogno. Il modello di Ferrari California appartenuto al sette volte campione del mondo ha telaio numero 168913 e poco più di 15mila km.

Era spinta da un motore V8 da 4.3 litri collocato in posizione anteriore ed ereditato dalla Ferrari F430, con 460 Cavalli e prestazioni entusiasmanti. Passa da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi per una velocità massima di 310 km/h. In più monta il cambio doppia frizione a sette marce, che era al debutto su una vettura del Cavallino.

Ma non è tutto, perché quello era il modello personale di Schumacher e quindi ci sono le iniziali MS cucite sui poggiatesta, oltre al tetto apribile in metallo e il layout da coupé-cabrio. Schumi l’aveva utilizzata per tre anni, dal 2009 fino al 2012, prima di cederla ad un nuovo proprietario che ora la metterà all’asta.

La Ferrari California di Michael Schumacher (ANSA)

In realtà nel garage di Schumi questo era solo uno dei tanti modelli di Supercar. Ha posseduto ad esempio una Bugatti EB110 o ancora una Ferrai Enzo V12 ma anche una Mercedes C63 AMG station wagon e molto altro.