Canone Rai, batosta per gli italiani: grosso aumento in vista!

Arrivano indiscrezioni decisamente negative per le tasche degli italiani, relative al pagamento annuale del tanto temuto Canone televisivo

Stanno arrivando notizia non buone per le tasche degli italiani. Ultimamente l’inflazione ed il caro energia hanno già messo in ginocchio moltissime famiglie, ma l’aumento delle tasse da pagare sembra non essere finito.

telecomando
Telecomando (Pixabay)

Allarmanti le news riguardanti il Canone Rai, ovvero la tassa annuale da versare per tutti gli italiani destinata alla televisione pubblica. Dal 2016 ad oggi tale canone era stato inserito nella bolletta dell’elettricità come voce in maggiorazione.

Ma dal 2023 lo Stato dovrà estromettere il Canone Rai dalle bollette. Andrà trovata una nuova soluzione per il pagamento della suddetta tassa, evitando però il rischio di migliaia di evasioni fiscali. L’Unione Europea ha infatti obbligato l’Italia ad evitare ‘oneri impropri’ all’interno delle fatture energetiche standard.

Dal 2023 cambierà il Canone: quanto e come si pagherà

L’anno prossimo dunque verrà rivoluzionata la modalità di pagamento del Canone Rai. Ma purtroppo per gli italiani arriverà anche una stangata: le ultime indiscrezioni parlano di un netto aumento della tassa per la tv di stato.

Logo Rai (Ansa Foto)

Si vocifera di un canone intorno ai 300 euro per coloro che sono proprietari di immobili. Una bella batosta per i consumatori ed i cittadini italiani, che vedranno aumentare in maniera netta di quasi il 60% il costo della televisione pubblica.

Ma dove si pagherà il Canone? Pare che il Governo stia pensando ad una voce apposita nella dichiarazione dei redditi, dunque nel 730 individuale. Un modo per cercare di evitare un numero eccessivo di evasioni.

La maggiorazione del costo del Canone Rai trova conferme eccellenti. Pare che, se non sui 300 euro, il prezzo di tale tassa sia molto simile. Un avvicinamento a molti standard dei Paesi europei: nazioni come Austria, Francia e Germania fanno pagare il canone per la tv di stato a cifre esose ed esorbitanti. L’esatto opposto della Spagna, che chiede 40 euro a persona e 100 a famiglia per il canone annuale.

Ogni notizia ufficiale sugli aumenti del canone e le modalità di versamento verranno comunque comunicate dal Governo non prima della fine dell’anno solare 2022.