Non mangiate questo tipo di pesce, è stato ritirato dal mercato: fate attenzione!

Un ritiro dal mercato che fa preoccupare tutti coloro che hanno acquistato questo tipo di pesce: fate attenzione a non mangiarlo

Un richiamo ufficiale da parte del Ministero della Salute su uno specifico pesce venduto nella maggior parte dei supermercati d’Italia. Attenzione a non mangiarlo perché si rischia grosso: è meglio segnalarlo.

Pescheria
(@Pixabay)

Dal sito del Ministero della Salute arriva un richiamo alimentare forte e chiaro circa una tipologia di pesce. Grazie al comunicato del sito, infatti, è stato segnalato il Trance di pesce spada mezzaluna surgelata del marchio Noriberica che è possibile trovare in quasi tutti i banchi frigo dei migliori supermercati.

Il motivo del richiamo è a causa della presenza di mercurio oltre i limiti ammessi, pertanto mangiarlo potrebbe portare a complicanze rispetto l’organismo dell’essere umano. In particolare, il lotto segnalato è il P22-059-76 del Congelados Noriberica, SA casa di produzione spagnola con sede a Pontevedra. Importante visualizzare anche la data di scadenza riportata sul prodotto che è del 30-09-2023.

Richiamo alimentare del 9 maggio: attenzione a questo pesce

Richiamo alimentare
(@www.salute.gov)

Grazie al sito del Ministero della Salute, nella sezione dei richiami alimentari è stato pubblicato il comunicato circa il trancio di pesce spada ritirato dal mercato a causa dell’eccessiva presenza di mercurio che può causare seri danni all’organismo. Chiunque abbia già acquistato i prodotti senza consumarli è pregato di recarsi presso il punto vendita e restituirlo, per chi li avesse già consumati è bene contattare il proprio medico in caso di sintomi particolari. Per fortuna la diffusione del comunicato è arrivata in tempo celere per poter consentire a tutti di stare allerta circa l’acquisto.

È bene ricordare anche che non si tratta di tutti i tranci di pesce spada di Noriberica ad essere stati richiamati, ma l’avviso riguarda un lotto specifico, pertanto non è assolutamente sconsigliato l’acquisto dei loro prodotti, ma è doveroso avvisare di un errore che potrebbe costarne salute, anche soltanto in maniera lieve. Nonostante i rischi non siano alti, dal Ministero della Salute italiana -e di conseguenza sul loro sito governale- hanno l’obbligo di allertare coloro che hanno fatto l’acquisto per poter decidere al meglio come comportarsi a riguardo.