Ucraina, attacco missilistico a Odessa durante la visita di Charles Michel

Il presidente del Consiglio europeo era in visita alla città di Odessa per vedere con i suoi occhi l'impatto della guerra scatenata da Vladimir Putin sulle catene di approvvigionamento mondiali, ed è stato informato dal capo della Marina ucraina in particolare sui danni causati dai missili russi lanciati dal mare. 

Charles Michel in visita a Odessa - Foto di Ansa Foto
Charles Michel in visita a Odessa – Foto di Ansa Foto

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha dovuto nascondersi nei rifugi durante la sua visita di oggi, lunedì 9 maggio, a Odessa a causa di un attacco missilistico. La notizia è riportata dall’agenzia di stampa Adnkronos.

A riferirlo, fonti dell’Unione europea, che hanno anche precisato che il raid è avvenuto mentre era in corso un incontro tra Michel e il primo ministro ucraino Denys Shmyhal, che “i partecipanti hanno dovuto interrompere per rifugiarsi mentre i missili colpivano di nuovo la regione”. 

Perché Michel era in visita a Odessa

Charles Michel era in visita alla città di Odessa per vedere con i suoi occhi l’impatto della guerra scatenata da Vladimir Putin sulle catene di approvvigionamento mondiali, ed è stato informato dal capo della Marina ucraina in particolare sui danni causati dai missili russi lanciati dal mare.

Il presidente del Consiglio europeo ha potuto assistere in prima persona alla distruzione di un edificio residenziale e alle conseguenze della guerra sui civili.

Shmyhal: “Discusso della necessità di un sesto pacchetto di sanzioni contro Mosca”

In un incontro a Odessa, che è stata recentemente colpita dai missili, ho discusso con il presidente del Consiglio europeo della necessità di adottare un sesto pacchetto di sanzioni per aumentare la pressione sulla Russia”. Sono queste le parole del premier ucraino Shmyhal su Twitter. “L’ho ringraziato per la disponibilità a ricostruire l’Ucraina e ho sottolineato l’importanza dell’integrazione della Ue per l’Ucraina”, ha aggiunto a corredo di alcune foto del suo incontro con Charles Michel.

Zelensky: “Grazie per il sostegno dell’Ue”

Apprezzo la posizione coraggiosa del presidente del Consiglio europeo e la sua personale presenza a Odessa”, ha scritto su Telegram il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, commentando la visita a Odessa, città situata al Sud dell’Ucraina, colpita dai missili russi. “Sono grato del costante sostegno da parte dell’Ue in tante aree”. 

Michel su Twitter: “Sono venuto a celebrare l’Europe Day a Odessa”

La visita di Michel a Odessaè un ulteriore dimostrazione dell’incrollabile solidarietà dell’Ue con il popolo ucraino nella sua lotta contro l’aggressione russa”, aveva spiegato questa mattina il portavoce del presidente. “Sono venuto a celebrare l’Europe Day a Odessa, la città in cui Pushkin ha detto che “puoi sentire l’Europa”. E dove oggi il popolo ucraino protegge i suoi monumento da proiettili e razzi e la sua libertà dall’aggressione russa. Non siete soli. L’Ue è con voi”, aveva scritto Michel su Twitter.