Ex concorrente di Sanremo ricoverato in ospedale: fan in apprensione – FOTO

Una grossa preoccupazione per uno degli artisti che ha varcato il palco del Teatro Ariston per il Festival di Sanremo: la foto parla chiaro

Una foto sui social, una didascalia che diventa poesia, uno degli artisti che ha varcato il palco del Teatro Ariston per ben due volte, di cui una soltanto in gara, è finito in ospedale per motivi poco chiari.

Nesli e Alice Paba
Nesli e Alice Paba (@ANSA)

Era appena il 2017 quando Nesli e Alice Paba insieme hanno varcato per la prima volta il palco del Teatro Ariston di Sanremo con la canzone Do Retta a Te che non ebbe particolare successo visto e considerato che la coppia fu eliminata alla terza serata. Non è stata l’unica volta che Francesco Tarducci -questo il suo vero nome- è salito con grande emozione sul palco, perché soltanto l’anno scorso, quando a vincere sono stati i Maneskin, ha accompagnato Fasma nella serata cover con La Fine.

Soltanto di recente il cantante ha rescisso il contratto con la sua vecchia casa discografica e firmato un nuovo accordo che gli ha permesso di pubblicare -nel corso degli scorsi mesi- dei singoli che sono stati ben accolti dai fan affezionati del fratello di Fabri Fibra.

Nesli, da Sanremo al dramma: come sta il cantante marchigiano?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da NESLI (@neslimusic)

Su Instagram, Nesli ha pubblicato una foto che lo ritrae disteso in un letto d’ospedale -senza aver specificato quale fosse- con un braccialetto da ricovero. Immediatamente è arrivata la reazione dei fan che si sono preoccupati per l’artista che è stato molto criptico nella didascalia del post -come è suo solito fare- che non ha dato indizi su cos’avesse.

Francesco Tarducci ha scritto una vera e propria poesia che sa molto di reminder per i propri follower: “Comunque devi ricordartelo chi c’era e chi non c’era. Chi ha scelto di andare, di non ritornare, di non richiamare. Comunque devi sapere che nessuno di questi resta per amore, o per il bene. Ci sono solo se in quel momento sei qualcuno agli occhi degli altri ma non per te ma per quello che rappresenti. Ci sono solo se possono brillare della tua luce, perché a loro non interessa il valore di un essere umano o chi sei davvero ma solo quello che appare, quello che gli altri vedono. Devi ricordartelo, che in fondo hai conosciuto solo comparse e pochi protagonisti, solo donne che non sanno amare, uomini che sanno solo odiare, che riempire il vuoto con la gente vuota, aumenta quella sensazione di smarrimento, che le persone vere quando si trovano non le vedi più perché stanno lontane da tutto questo, che poi è niente che annienta… ma sembra che non ci sia nient’altro per quelli come me, un vuoto fatto di niente e di persone che sono solo ombre, destinate a sparire alle prime luci dell’alba. Devi ricordartelo”.