Nuovo allarme per i clienti di Intesa Sanpaolo: conti azzerati con questa truffa

Nuovo allarme per i clienti di Intesa Sanpaolo: conti azzerati con questa truffa. Il fenomeno è in larghissima espansione

Bastano un paio di semplici click e il gioco è fatto. Gli hacker sono in grado di penetrare nel nostro sistema e accedere ai nostri conti. Bisogna fare massima attenzione a tutte le mail e i messaggi in arrivo.

Intesa Sanpaolo
Banca Intesa Sanpaolo (Foto: Facebook)

Perdere i risparmi di una vita con un semplice click o attraverso il proprio smartphone. Un incubo che riguarda moltissime persone, vista la diffusione dei tentativi di truffa telematica che riguardano il mondo attuale. L’utilizzo di marchi istituzionali e riconosciuti da parte degli hacker porta ad abbassare la guardia, credendo a quando ci viene richiesto e proposto. Inserire le nostre credenziali in una piattaforma fake, permette immediatamente ai truffatori di appropriarsi di user e password poi decisive per svuotare i nostri conti. La massima attenzione va riposta sia ai messaggi telefonici che riceviamo, sia alle mail, sempre numerosissime, di spam.

Gli hacker della rete, infatti, hanno costruito ad hoc delle finte comunicazioni in cui si preannunciano accrediti dal valore anche superiore ai 1000 euro per gli ignari utenti. Proprio la promessa di accrediti per i correntisti di Intesa Sanpaolo è finita recentemente sul banco degli imputati, come la truffa del momento.

Nuovo allarme per i clienti di Intesa Sanpaolo: svuotano i conti con truffe sempre più diffuse

Truffa banca
Truffa conto in banca (AnsaFoto)

Fare l’accesso con i propri dati non solo ci espone alla truffa, ma consente ai male intenzionati di rubare anche la nostra identità, creando poi dei profili fake per ulteriori azioni criminose. Si diceva di Intesa Sanpaolo, presa di mira come marchio riconoscibile dietro il quale celare il tentativo di truffa. Spesso si corrono seri pericoli anche in associazione con i propri profili telefonici, TIM, Vodafone e WindTre, che attribuiscono dei pagamenti di servizi molto costosi senza aver mai dato il consenso. Ora come è facile immaginare, il rischio più grande di truffa è legato proprio alla banca, per la portata dei soldi potenzialmente sottraibili. Il consiglio per evitare ogni problema è sempre lo stesso, ignorare ogni comunicazione dubbia. Il phishing si combatte sempre allo stesso modo, ovvero non cliccando i link sospetti che ci vengono propinati. Messaggi e mail vanno immediatamente cestinati. Possiamo star certi che se si tratta di qualcosa di veramente importante verremo di certo ricontattati in altro modo.