Attenzione: pesce contaminato nei supermercati! Va evitato a tutti i costi

Problema per un tipo di pesce contaminato che sarebbe stato venduto di recente in alcuni supermercati. C’è la nota del Ministero in tal senso

Nonostante i numerosi e rigorosi controlli a cui viene sopposto il cibo prima di finire nelle nostre tavole, non mancano alcuni casi di contaminazione o infezione dei prodotti richiamati dal Ministero della Salute.

mercato pesce
Mercato del pesce (foto Pixabay)

L’ultimo caso in tal senso riguarda una tipologia di pesce che, soprattutto negli ultimi tempi, è diventato prodotto alimentare molto comune nelle diete di tutta Italia. Un pescato importato che appare un elemento salutare e molto apprezzato.

Si tratta dello stoccafisso, prodotto tratto dalla carne di merluzzo che arriva dai Mari del Nord. Un pesce tipico della Scandinavia che giunge nei nostri supermercati congelato, visto che per motivi geografici appare impossibile da ottenere fresco nel nostro territorio.

L’avviso del Ministero: il prodotto surgelato da evitare

Di recente il Ministero della Salute ha emesso un comunicato ufficiale nel quale consiglia ai consumatori italiani di evitare l’acquisto di determinate scatole di stoccafisso. “Richiamo per rischio chimico” è l’allarmante messaggio scritto sul sito istituzionale del Ministero.

Non è specificato quale rischio particolare si corre nel mangiare tale tipo di stoccafisso. Probabilmente si tratterà dell’utilizzo improprio di contaminati chimici o di pesticidi. Oppure residui di antimicrobici, disinfettanti, sostanze di migrazione, che passano quindi dal cibo all’uomo tramite il suo consumo e possono essere tossici.

stoccafisso
Lo stoccafisso essiccato (Pixabay)

Sempre il Ministero ha indicato, per correttezza nei confronti dei consumatori italiani, il marchio a rischio per la vendita di stoccafisso surgelato. Si tratta di ALBIGADUS Snc, ovvero azienda che tratta il pesce in confezioni con residenza fiscale ad Albissola, in provincia di Savona.

Un comunicato da non sottovalutare per tutti coloro che acquistano di sovente pesce nei supermercati o nei banchi surgelati. Il rischio è quello di un’infezione per stoccafisso reidratato che certamente è da evitare a tutti i costi. Confezioni di tale pesce non vanno assolutamente consumate o ingerite! In attesa della temporanea rimozione dal mercato di questi prodotti ittici.