Concertone del Primo Maggio, le pagelle: Fedez non invitato, ma comunque protagonista

In chiusura dell'evento, oltre la mezzanotte, Ambra gli ha mandato un saluto: "Ciao Federicooooooo!", lasciando interdetti molti telespettatori.

Fedez - Foto di Ansa Foto
Fedez – Foto di Ansa Foto

Non si è esibito, ma Fedez è stato lo stesso protagonista del Concertone del Primo Maggio a Roma. Dopo che l’anno scorso ha accusato la Rai di censura per le sue frasi a sostegno del Ddl Zan e contro le dichiarazioni di alcuni esponenti della Lega, l’anno scorso aveva fatto molto parlare di sé.

Quest’anno sui social ha ironizzato: “Il mio invito deve essersi perso”. In chiusura dell’evento, oltre la mezzanotte, Ambra gli ha mandato un saluto: “Ciao Federicooooooo!”lasciando interdetti molti telespettatori. Vediamo le pagelle del primo maggio, giornata del lavoro in Italia.

Ambra: Voto 9

Ambra - Foto di Ansa Foto
Ambra – Foto di Ansa Foto

Ambra si è presentata con un maglioncino blu e giallo, a ricordare i colori dell’Ucraina, pronunciando parole contro la guerra. Poi, di fronte al pubblico di Piazza San Giovanni, presente dopo due anni, si è commossa.

Ha poi parlato di lavoro e di quanto questo diritto porti spesso alla morte ed ha improvvisato Bella Ciao a cappella, con la folla, per temporeggiare in attesa che i tecnici allestissero il palco. Voto 9.

Rkomi: voto 7

Rkomi - Foto di Ansa Foto
Rkomi – Foto di Ansa Foto

Al suo arrivo sul palco, il pubblico ha cominciato a saltare, urlare e divertirsi. Rkomi ha dato una bella scossa al pubblico di Piazza San Giovanni, divertendosi lui per primo. Voto 7.

Tommaso Paradiso: voto 5

Tommaso Paradiso - Foto di Ansa Foto
Tommaso Paradiso – Foto di Ansa Foto

Tommaso Paradiso ha cantato alcuni dei suoi brani più amati dal pubblico. Ma la sensazione è che nn ci abbia messo molta passione. Voto 5.

Carmen Consoli e Marina Rei: voto 9

Carmen Consoli - Foto di Ansa Foto
Carmen Consoli – Foto di Ansa Foto

Grinta, stile, classe, spessore: Carmen Consoli e Marina Rei hanno mostrato a tutti come si fa un concerto. Peccato per qualche calo di voce di Consoli. Voto 9.

Mengoni: voto 7

Marco Mengoni - Foto di Ansa Foto
Marco Mengoni – Foto di Ansa Foto

Per Marco Mengoni è stata la sua prima volta sul palco del Primo Maggio di Roma. Ha cantato alcune delle sue canzoni, reinterpretato Bob Dylan e si è divertito. Voto 7.

Ornella Vanoni: voto 8

Ornella Vanoni - Foto di Ansa Foto
Ornella Vanoni – Foto di Ansa Foto

Ornella Vanoni ha riportato il tema del lavoro sul palco di Piazza San Giovanni, con una canzone che come lei stessa ha affermato, aveva senso cantare perché bellissima e pertinente, anche se non avrebbe suscitato molti applausi. Voto 8.

Coez: voto 7

Coez - Foto di Ansa Foto
Coez – Foto di Ansa Foto

Era uno degli artisti più attesi dell’evento dedicato al lavoro in Italia, e non si è smentito portando il suo romanticismo sul palco di Piazza San Giovanni. Voto 7.

Max Pezzali: voto 9

Max Pezzali - Foto di Ansa Foto
Max Pezzali – Foto di Ansa Foto

Ha fatto cantate tutti, adulti e ragazzi. Anche Ambra, che è stata ripresa mentre si scatenava dietro le quinte. Voto 9.

Valerio Lundini: voto 10

Valerio Lundini - Screenshot Rai
Valerio Lundini – Screenshot Rai

La guerra è brutta”, ha cantato, prendendo in giro la retorica della musica che ferma la guerra. Durante l’esibizione c’è stata l’interruzione di una telefonata con un finto Putin che comunica di aver deciso di finire la guerra dopo aver ascoltato la canzone: “Solo la musica ci può salvare dal conflitto mondiale”. Voto 10.

La Rappresentante di Lista: voto 5

La Rappresentante di Lista - Screenshot Rai
La Rappresentante di Lista – Screenshot Rai

La Rappresentante di Lista scalda la piazza. La loro grinta ha fatto saltare il pubblico, ma non convince perché semplicemente pronunciare frasi contro la guerra non basta. Voto 5.

Bugo: voto 7

Bugo - Foto di Ansa Foto
Bugo – Foto di Ansa Foto

Impossibile, quando arriva sul palco, non ricordare il suo Sanremo prima della pandemia, quando ha litigato con Morgan durante la kermesse musicale più famosa della musica italiana. Bugo canta sconsolato: “Io mi rompo i coglioni”, che quasi è parsa come un presagio della giornata. Tuttavia la sua ironia piace. Voto 7.

Coma Cose: voto 8

Coma Cose - Foto di Ansa Foto
Coma Cose – Foto di Ansa Foto

I Coma Cose arrivano sul palco dopo una serie di artisti meno conosciuti come quelli che si esibiscono spesso durante il pomeriggio. Fanno la figura delle superstar e sono intonati. Voto 8.