Regina Elisabetta, un particolare che nessuno conosceva: incredibile!

Regina Elisabetta, un particolare che nessuno conosceva: incredibile! Sua Maestà ha da poco compiuto 96 anni e si appresta a festeggiare il Giubileo di Platino

La monarca britannica più longeva della storia possiede una collezione di gioielli davvero unica, tramandatale dai suo predecessori. Proprio per questo è necessario un sistema di sicurezza a dir poco complesso.

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta (AnsaFoto)

Ogni regina che si rispetti ha il proprio tesoro. Un forziere che nasconde i gioielli più ricercati e costosi del mondo, come abbiamo imparato a conoscere all’interno delle fiabe da bambini. Da questo cliché non si discosta poi tanto anche Elisabetta II, forse la monarca più conosciuta del mondo moderno. Il suo patrimonio totale è top secret e forse incalcolabile, ma di certo sappiamo che al suo interno figurano anche dei preziosissimi gioielli senza precedenti. Come per qualsiasi tesoro che si rispetti, il sistema di sicurezza deve essere davvero impeccabile. Delle guardie sceltissime vegliano notte e giorno su quello di Sua Maestà, fornendo una copertura totale.

Una domanda che in molti potranno farsi è: “Ma è stato mai rubato il bottino della Regina?”

La risposta è piuttosto semplice ed è: “Si”. E’ accaduto una sola volta in circa mille anni di storia, dall’epoca di Guglielmo il Conquistatore. Il furto avvenne per mano di Thomas Blood, un sedicente colonnello irlandese che nel 1671 riuscì a trafugare le inestimabili insegne reali, prima di essere arrestato mentre stava lasciando la Torre di Londra. Da quel giorno in poi, in oltre 350 anni nessuno si è più azzardato a compiere “un’impresa” del genere.

Regina Elisabetta, il suo inestimabile tesoro è al sicuro: dove sono i gioielli reali

Elisabetta II
Elisabetta II (AnsaFoto)

Ma come è composto il tesoro della Regina Elisabetta? In totale si contano quasi 25mila pietre preziose e semipreziose, ovviamente di diverse dimensioni. Il valore totale è davvero inestimabile e difficilmente paragonabile a quello di altri reali in giro per il mondo. Il sistema di sicurezza che hanno studiato nel corso degli anni è praticamente inespugnabile, visto l’altissimo valore degli oggetti in questione.

Posizionato all’interno della Torre di Londra, è monitorato da circa un centinaio di telecamere a circuito chiuso, dislocate in tutto l’edificio. Sono presenti in loco 22 uomini di guardia e 38 Beefeaters (Yeomen Warders), i guardiani della London Tower. Ogni sera, come da tradizione centenaria, chiudono le porte dell’edificio dopo l’uscita degli ultimi visitatori, con la famosa “cerimonia delle chiavi”. Nella Jewel House, inoltre, è presente un vetro anti-bomba che protegge i preziosi gioielli. Nelle rare occasioni in cui l’intero bottino viene portato fuori dalla Torre di Londra, uno speciale copro della British Army si occupa del trasporto, non perdendolo mai di vista. Insomma ci sarà un motivo se negli ultimi 350 anni nessuno a mai nemmeno ipotizzato un colpo del genere.