Draghi guarisce dal Covid-19, telefonata con Zelensky: “Grazie al coinvolgimento dell’Italia nelle indagini contro i crimini di guerra della Russia”

Palazzo Chigi sta organizzando la sua visita a Kiev a maggio, quando il premier italiano incontrerà il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Mario Draghi - Foto di Ansa Foto
Mario Draghi – Foto di Ansa Foto

Il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi è risultato negativo al Covid-19. Dopo nove giorni di isolamento, oggi ha ripreso le attività a Palazzo Chigi. Ha trascorso l’isolamento nella sua residenza a Città delle Pieve, in Umbria. In questo periodo ha continuato a seguire le attività istituzionali da remoto, per quanto possibile, e non ha potuto essere presente in alcune occasioni importanti.

Tra queste c’è la missione in Africa per stringere nuovi accordi per le forniture di gas, alla quale hanno partecipato i ministri Luigi Di Maio e Roberto Cingolani e l’ad di Eni.

Mario Draghi era risultato positivo al Covid-19 il 18 aprile, dopo aver fatto un tampone. Le sue condizioni di salute sono sempre state buone. Palazzo Chigi sta organizzando la sua visita a Kiev a maggio, quando il premier italiano incontrerà il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Potrebbe partecipare all’incontro anche il presidente francese appena rieletto Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz.

Telefonata Draghi-Zelensky

In attesa dell’incontro, si è tenuta oggi una telefonata tra i due leader per discutere della guerra in Ucraina. Draghi ha ribadito il pieno sostegno del governo italiano a Kiev e la disponibilità a contribuire alla ricerca di una soluzione duratura della crisi.

Zelensky ha espresso la sua gratitudine “per il coinvolgimento dell’Italia nelle indagini sui crimini contro l’umanità commessi dalla Russia. Apprezziamo anche il sostegno per rafforzare le sanzioni contro l’aggressione e per aver dato rifugio a oltre 100mila ucraini costretti a fuggire dalle loro case. Si è discusso inoltre del coinvolgimento dell’Italia sui futuri accordi per la sicurezza dell’Ucraina”. 

Prima di maggio Mario Draghi ha altri impegni diplomatici. Il 10 maggio sarà a Washington per incontrare il presidente Usa Joe Biden alla Casa Bianca. In questa occasione si riaffermerà la storica amicizia e il partenariato tra i due Paesi, fa sapere Palazzo Chigi.