Due soldati ucraini che ballano sulle note di una canzone popolare. A fare da scenografia, le rovine dell’acciaieria Azovstal, assediata dai russi nella città portuale di Mariupol. Forse per esorcizzare la paura della morte; o per affrontare, a livello psicologico oltre che fisico, la presenza dei soldati russi oltre quelle mura. Fatto sta che i due militari si sono ritagliati questo piccolo momento di allegria in mezzo a tutto l’orrore della guerra.

Non si conosce il giorno preciso in cui è stato girato il video; ma la distruzione che risulta evidente dalle immagini lascia pensare che sia un giorno piuttosto recente. I due soldati sono fanti di marina, reparto asserragliato all’interno dell’acciaieria Azovstal assieme ai miliziani del Battaglione Azov. Intanto, a Mariupol come in tutto l’Est dell’Ucraina continuano, senza sosta, i bombardamenti. L’obiettivo di Mosca è poter proclamare la vittoria entro il 9 maggio, data simbolo per la Russia dopo la vittoria nella Seconda Guerra Mondiale.