Un posto al sole, che paura: l’amato personaggio racconta il doppio tumore

L’amato protagonista di Un posto al sole ha raccontato il delicato momento che ha attraversato negli ultimi mesi, quando gli sono stati trovati ben due tumori. Ecco di chi si tratta e le due lezioni che ha tratto da questa disavventura.

Anche se tutti i personaggi di Un posto al sole sono ormai entrati nel cuore degli italiani, ci sono forse due personaggi che hanno davvero scritto la storia della soap opera più longeva della storia italiana. Si tratta di Marzio Honorato, che interpreta Renato Poggi, e Patrizio Rispo, che veste i panni di Raffaele Giordano.

Un posto al sole, una foto della famiglia Giordano unita (fonte: Instagram/Giuseppe D'Anna).
Un posto al sole, una foto della famiglia Giordano unita (fonte: Instagram/Giuseppe D’Anna).

Proprio l’indispensabile portiere di Palazzo Palladini ha rilasciato un’intervista a Nuovo Tv, in cui ha raccontato di aver avuto recentemente dei problemi di salute molto gravi, da cui per fortuna ne è uscito senza problemi grazie allo screening precoce. L’attore, che ha quasi 66 anni, si era infatti sottoposto al controllo periodico per il tumore alla prostata.

La cura alternativa ha evitato l’operazione chirurgica

Come ha rivelato lo stesso Patrizio Rispo, inizialmente i dottori gli avevano suggerito di operarsi subito, ma un blackout di corrente elettrica aveva rimandato il tutto. Il protagonista di Un posto al sole ha così avuto l’opportunità di informarsi meglio su cosa gli stesse succedendo e soprattutto sulle cure alternative per i tumori alla prostata.

Un posto al sole, Raffaele e Patrizio Giordano scherzano in cucina (fonte: Instagram/Giuseppe D'Anna).
Un posto al sole, Raffaele e Patrizio Giordano scherzano in cucina (fonte: Instagram/Giuseppe D’Anna).

Rispo ha quindi scoperto che avrebbe potuto far regredire completamente i due tumori alla prostata che aveva grazie ad un macchinario ad ultrasuoni. Questa esperienza gli ha insegnato due cose molto importanti. Inanzitutto, che è importante condividere con gli altri quello che sta succedendo, perchè aiuta a rielaborare lo shock iniziale.

La scelta del protagonista di Un posto al sole dopo i tumori

Patrizio Rispo ha anche imparato da questa sua disavventura quanto sia importante il test per lo screening del tumore alla prostata. Ha raccontato di averlo consigliato anche ad alcuni suoi amici, che così hanno potuto intervenire precocemente su alcuni problemi che gli sono stati successivamente diagnosticati.

Un posto al sole, i due volti più amati della soap opera sono Renato Poggi e Raffaele Giordano (fonte: Instagram).
Un posto al sole, i due volti più amati della soap opera sono Renato Poggi e Raffaele Giordano (fonte: Instagram).

Il protagonista di Un posto al sole, adesso che è riuscito a guarire dai due tumori, vuole diventare testimonial per la diagnosi precoce. Come suggerisce LILT, il controllo della prostata va effettuato ad ogni età, e bisogna dedicarvi maggiore attenzione dai 50 anni. Per effettuare le prime analisi è sufficiente un prelievo del sangue e l’analisi delle urine.

Ecco Patrizio Rispo all’opera nel suo ristorante di Napoli, in via Nisco 5: