Michael Schumacher, la notizia commuove tutti: adesso è ufficiale

Michael Schumacher, la notizia commuove tutti: adesso è ufficiale. Il campione tedesco è ancora l’unico nel cuore dei suoi tifosi

Non è solo nelle domeniche dei Gran Premi che i tifosi ferraristi, così come chi ama la Formula 1, si fermano a pensare a Michael Schumacher e alla sua battaglia. Ma ci sono occasioni speciali che rendono ancora più struggente il ricordo e aumentano la commozione.

Michael Schumacher con la Ferrari nel GP di Imola 2006 (ANSA)

Perché può sembrare incredibile, pensando che questa ancora più di Monza e del Mugello è la vera pista di casa per la Ferrari. Eppure nella lunga storia del Gran Premio di Imola che adesso si chiama Gran Premio dell’Emilia-Romagna a Imola le Rosse hanno vinto solo otto volte. In due stagioni successive con Didier Pironi nel 1982 (successo che scatenò la violenta polemica con Gilles Villeneuve e Patrick Tambay nel 1983.

Poi dopo un digiuno durato sedici anni è toccato a Schumi spezzare l’incantesimo al volante di una Ferrari. La prima volta nel 1999, anche se lui quella gara l’aveva già fatta sua cinque anni prima, nel giorno della morte di Ayrton Senna. E poi nel 2000, 2002, 2003 per commemorare la mamma appena scomparsa, 2004 e un’ultima volta nel 2006 quando non era più in lotta per il Mondiale.

A Imola poi la Formula 1 è rimasta assente fino al 2020, quando la pista emiliana è tornata a causa della pandemia. Ma nelle ultime tre edizioni compresa quella di oggi nessun ferrarista ha mai vinto e così Michael nel cuore di tutti resta l’ultimo cavaliere in rosso capace di farcela.

Michael Schumacher, la notizia commuove tutti: adesso è ufficiale

Questa volta anche senza l’errore di Charles Leclerc, che pure è stato decisivo per fargli perdere il podio, la Ferrari non ce l’avrebbe fatta nonostante un inizio di stagione notevole. Per la prima volta in due mesi le facce sono tirate e tristi anche se Mattia Binotto ha invitato dopo la gara e non fare drammi.

“Dobbiamo tenere il morale alto -ha detto a Sky Sport – perché piccoli episodi e dettagli hanno fatto la differenza. Tutto questo fa parte dello sport, avremmo potuto fare un buon risultato e non è stato così. Comunque dobbiamo tenere il passo della Red Bull a livello di sviluppi e continuare a lottare”.

Charles Leclerc a Imola (ANSA)

Il team principal ha anticipato che nel weekend di Miami, dal 6 all’8 maggio, arriveranno aggiornamenti aerodinamici e di peso che miglioreranno l’efficienza aerodinamica della F1 75. Ma le vere novità sono attese dal 20 maggio con il GP di Spagna al Montmelò che precederà di una settimana la gara di Montecarlo. Tre appuntamenti a maggio già decisivi per il futuro del Mondiale.