Accoltellamento a Ladispoli al culmine di una lite: feriti genitori e figlia 17enne

La Procura di Civitavecchia procede per tentato omicidio aggravato. Angeloni avrebbe accoltellato moglie e figlia al culmine di una lite.

Duplice omicidio - suicidio a Ladispoli - Foto di Ansa Foto
Tentativo di duplice omicidio – suicidio a Ladispoli – Foto di Ansa Foto

Intorno alle 7 di questa mattina a Ladispoli, nel litorale al Nord di Roma, un una palazzina, un uomo ha prima tentato di uccidere la moglie, poi la figlia. Infine si è inferto una coltellata all’addome.

Si tratta di Fabrizio Angeloni, un 49enne che avrebbe accoltellato la donna di un anno più giovane e l’adolescente che si stava preparando per andare a scuola. La famiglia, all’arrivo dei soccorsi, era in bagno, dove si pensa che si sia consumato il fatto. L’uomo e la sua compagna erano in fin di vita, mentre la figlia era ferita meno gravemente. Sul posto, i carabinieri, il 118 e i vigili del fuoco, sono intervenuti dopo essere stati allertati da un vicino.

La madre è stata trasportata in gravi condizioni all’ospedale San Camillo di Roma in eliambulanza, il marito al Policlinico Gemelli e la minorenne al Bambino Gesù di Palidoro.

La Procura di Civitavecchia procede per tentato omicidio aggravato. Angeloni avrebbe accoltellato moglie e figlia al culmine di una lite. I carabinieri hanno inviato una prima informativa. Da quanto appreso finora, in passato in famiglia non ci sarebbero stati episodi di violenza domestica e l’uomo è incensurato. La moglie è un’insegnante.