Draghi positivo al Covid e asintomatico: salterà le missioni in Africa per il gas

Al posto del premier, andranno in missione ad Angola e in Congo i ministri Di Maio e Cingolani, mentre lui seguirà "da remoto" le attività del Governo.

Mario Draghi - Foto di Ansa Foto
Mario Draghi – Foto di Ansa Foto

Il presidente del Consiglio Mario Draghi è risultato positivo al Covid-19 ed è asintomatico. Per questa ragione non potrà partecipare alle missioni in Africa, previste per domani e dopodomani, 20 e 21 aprile.

Andranno in Africa solo Di Maio e Congilani

L’assenza del premier non sarà un impedimento: saranno i ministri degli Esteri e della Transizione Ecologica, Luigi Di Maio e Roberto Cingolani a sostituire il premier nei viaggi ad Angola e in Congo per trovare accordi sulle forniture di gas.

A dare la notizia all‘Ansa, fonti di Palazzo Chigi. Il presidente del Consiglio continuerà a lavorare “da remoto” seguendo regolarmente le attività del Governo, per quanto possibile data la lontananza da Palazzo Chigi.

Il premier Draghi in questi giorni si trova nella sua abitazione in campagna di Città della Pieve in isolamento, dove si era recato insieme con i familiari per trascorrere le festività pasquali.

Qual è l’obiettivo della missione ad Angola e in Congo

Il viaggio in Africa rappresenta un ulteriore step, dopo l’accordo con l’Algeria, per diminuire gradualmente la dipendenza dal gas russo, smettendo così di finanziare la guerra della Russia contro l’Ucraina. Con il presidente algerino, Draghi ha raggiunto un’intesa da 9 miliardi di metri cubi di forniture aggiuntive, mentre con l’Egitto, un contratto da 3 miliardi di metri cubi in più di Gnl. Quest’ultimo accordo sta però agitando la maggioranza per via della vicenda dell’omicidio di Giulio Regeni, su cui il regime di Al Sisi si sta mostrando poco collaborativo con la magistratura italiana.

Mario Draghi, 74 anni, ha ricevuto tre dosi di vaccino anti-Covid. “Rimarrà qui finché sarà negativizzato. So che non ha sintomi, mi auguro che si rimetta rapidamente perché la sua presenza a Roma è indispensabile in questo momento”, ha affermato Fausto Risini, sindaco del centro umbro, come riporta il Sole 24 Ore.