Sangiovanni, che caos: adesso i fan chiedono la censura immediata

Dopo l’uscita della nuova canzone di Sangiovanni, Cadere Volare, i fan del giovane cantante si sono subito divisi: ecco perchè in tanti stanno chiedendo addirittura la censura del suo brano Che gente siamo e cosa dice il testo incriminato.

L’8 aprile è uscito il nuovo singolo musicale di Sangiovanni, Cadere Volare. Molto probabilmente, la canzone verrà presentata per la prima volta dal vivo ad Amici. Le anticipazioni riguardo alla prossima puntata del Serale, infatti, rivelano che sarà uno dei graditissimi ospiti, dal momento che lo scorso anno si era classificato secondo nel talent.

Il nuovo taglio di capelli di Sangiovanni per il lancio dell'album Cadere Volare (foto Instagram).
Il nuovo taglio di capelli di Sangiovanni per il lancio dell’album Cadere Volare (foto Instagram).

L’uscita di questa nuova canzone, di sicuro, rappresenta una sorta di nuovo capitolo artistico per Sangiovanni. Come molti musicisti hanno già fatto in precedenza, ha cancellato le vecchie pubblicazioni sui social, ed ha anche tagliato quei boccoli che avevano contribuito a creare la sua immagine di cantante quando ancora frequentava la scuola di Amici 20.

Sangiovanni, richiesta di censura per Cadere Volare

All’interno del nuovo album, omonimo del singolo Cadere Volare, viene utilizzata la parola “neg*o“. Questo è stato considerato inaccettabile dalla maggioranza dei suoi ammiratori. La posizione del cantante sarebbe quella che non sono le parole a dover essere condannate, ma piuttosto le intenzioni a dover essere valutate ogni volta.

Il vecchio taglio di capelli di Sangiovanni con cui l'hanno conosciuto gli spettatori di Amici 20 (foto Instagram).
Il vecchio taglio di capelli di Sangiovanni con cui l’hanno conosciuto gli spettatori di Amici 20 (foto Instagram).

A causa dell’utilizzo di questa parola, molti hanno chiesto addirittura la censura immediata del brano. Si è fatto immediatamente il paragone con il duo comico Pio e Amedeo, che finì sulla graticola mediatica per alcune battute riguardo gli omosessuali, gli ebrei ed i neri fatte soprattutto durante un monologo nell’ultima puntata di Felicissima sera.

È giusto invocare la censura per una canzone?

A proposito della moderna censura, il giornalista Pierluigi Battista ha scritto un interessante editoriale sull’Huffington Post. In particolare, la storica firma de Il Corriere della Sera scrive: “Non dobbiamo equiparare a reato tutto ciò che consideriamo orribile e grossolano. Per la semplice ragione che nessuno è legittimato a ergersi giudice“.

Il cantante Sangiovanni con Rudy Zerbi dietro le quinte di Amici 21 (foto Instagram).
Il cantante Sangiovanni con Rudy Zerbi dietro le quinte di Amici 21 (foto Instagram).

Questo è il testo completo della canzone contestata di Sangiovanni, Quello che siamo, per cui è stata chiesta la censura:

[Strofa 1]
Se ti metto il cuore rosso vuol dire che ti amo
Se ti metto il cuore bianco vuol dire siamo amici
Se ti metto il cuore nero allora che vuol dire?
Che non sono razzista o che ti odio dolcemente
Se ti mando a quel paese in pubblico sono uno stron*o
Se vado a cena con le amiche vuol dire che le scopo
Semmai andrò in prigione è perché ho detto neg*o in tele’
Mentre il politico razzista rappresenta il mio paese
Se ti metti lo smalto sei dichiarato nazionale
Se stai con un altro uomo ti minacciano di morte
O se picchi uno straniero sei comunque un italiano
E se tua moglie non ti vuole non può manco denunciarti
[Pre-Ritornello]
Non si può dire più un caz*o
Non si può fare più un caz*o
Va a finire che m’ammazzo
Almeno questo posso farlo
[Ritornello]
Ma che gente siamo
Ma che gente siamo
Ma che gente siamo
Ma che gente siamo
[Strofa 2]
Siamo le canzoni di mer*a, la gente che le commenta
La legge più perfetta, la grammatica proibita
La scuola non funziona, perciò cantiamo tutti
Ha comprato il suo diploma contraffatto, e firma sopra
La patente manco a dirlo, siamo in quattro in motorino
Ammassati nelle chiese, agli stadi tutti in fila
Al tribunale chi la vince questa stupida partita?
Se il ministro di ‘sta min*hia ha timbrato un’ora prima
Ci rimanete male se qualcuno vi giudica
Scrivete mer*a sotto i miei post di Instagram
Mettete la bocca sui caz*i degli altri
E poi vi schifate se due maschi si amano
[Pre-Ritornello]
Non si può dire più un cazzo
Non si può fare più un cazzo
Va a finire che m’ammazzo
Almeno questo posso farlo
[Ritornello]
Ma che gente siamo
Ma che gente siamo
Ma che gente siamo
Ma che gente siamo

Questa, invece, la canzone Cadere Volare, uscita l’8 aprile: