Raffaella Carrà, decisione mai presa prima: brividi per tutti i suoi fan

Un nuovo omaggio a Raffaella Carrà lascia i fan senza parole: questa volta l’iniziativa è stata da brividi. 

A distanza di nove mesi dalla sua improvvisa scomparsa il ricordo di Raffaella Carrà continua ad essere vivido in quanti hanno avuto la fortuna di conoscerla anche solo attraverso il piccolo schermo. Al Monte Argentario, un nuovo omaggio all’artista: scopriamo di cosa si tratta.

Raffaella Carrà, decisione mai presa prima
Raffaella Carrà (Foto Instagram)

Mostre fotografiche, fiction etc, sono solo alcuni degli omaggi dedicati all’icona della Tv italiana, Raffaella Carrà. L’artista bolognese, deceduta il 5 luglio del 2021 a Roma, continua a fare eco nel modo dello spettacolo e dell’arte. Dopo la personale di Chiara Samugheo inaugurata lo scorso weekend a Valdilana in provincia di Biella, “Raffaella, uno stile di vita”, spunta un nuovo omaggio alla cantante.

Questa volta a Porto Santo Stefano, al Monte Argentario (Toscana), è stato dedicato un parco giochi alla soubrette. Grande emozione al taglio del nastro con il sindaco Francesco Borghini. Nel parco una lapide che che fa da “richiamo alla vita eterna” come ha dichiarato don Sandro Lusini, parroco di Porto Santo Stefano, all’Adnkronos: “Un invito a guardare verso l’alto, a cercare il volto di Dio, la luce di Dio. E’ un messaggio di speranza e di vita”.

Raffaella Carrà, il grande omaggio al Monte Argentario: tagliato il nastro del nuovo parco giochi

Raffaella Carrà, decisione mai presa prima
Raffaella Carrà (Foto Facebook)

Grande emozione al taglio del nastro del nuovo parco giochi dedicato a Raffaella Carrà, al Monte Argentario. Era proprio qui che l’artista bolognese amava trascorrere le proprie vacanze. Il primo cittadino ha dichiarato: “Abbiamo voluto omaggiare così una grande amica dell’Argentario che aveva scelto questo territorio come luogo dove trascorrere il tempo libero e dove trovare ispirazioni per la sua attività artistica”.

A proposito del comune italiano della provincia di Grosseto e dei gesti d’amore per quel posto che tanto amava, prima di morire Raffaella Carrà aveva firmato da un notaio la donazione della palestra dove si allenava a Porto Santo Stefano. Un fondo di 160 metri quadrati destinato alla Confraternita di Misericordia, utile alla onlus per ampliare le attività benefiche verso i più bisognosi.