Raffaella Carrà, un nuovo omaggio all’icona della Tv italiana: fan commossi

A distanza di nove mesi dalla sua scomparsa arriva un nuovo omaggio a Raffaella Carrà: scopriamo di cosa si tratta. 

Scomparsa il 5 luglio del 2021, il ricordo di Raffaella Carrà continua ad essere vivido in quanti l’hanno conosciuta anche solo attraverso il piccolo schermo. A distanza di 9 mesi una nuova mostra fotografica dedicata all’artista: 13 anni di storia raccontati in “Raffaella, uno stile di vita”.

Raffaella Carrà, un nuovo omaggio all'icona della Tv italiana
Raffaella Carrà (Foto Facebook)

Raffaella Carrà lo scorso 5 luglio 2021 ha lasciato un grande vuoto con la sua improvvisa scomparsa. A distanza di nove mesi il ricordo dell’amata cantante e ballerina, nonché icona della Tv italiana, continua a fare da eco nel modo dello spettacolo e dell’arte. Ed ecco che oggi, sabato 2 aprile, a Valdilana in provincia di Biella sarà inaugurata una mostra fotografica dedicata all’artista.

Le foto di Raffaella a partire dalle ore 18:00 saranno esposte e visionabili alla III edizione del Festival dell’Eresia, “Eresia e Donna”, presso l’ex Lanificio Tonella a Ponzone. La mostra dedicata alla conduttrice televisiva è intitolata “Raffaella, uno stile di vita”.

Raffaella Carrà raccontata nella personale di Chiara Samugheo

Raffaella Carrà, un nuovo omaggio all'icona della Tv italiana
Raffaella Carrà (Foto Instagram)

L’esposizione intitolata “Raffaella, uno stile di vita” ripercorre alcuni anni vissuti dalla cantante, dal 1966 al 1979. Tredici anni di storia raccontati con le fotografie scattate alla grande icona della nostra televisione dalla prima fotografa professionista in Italia, Chiara Samugheo, scomparsa lo scorso 13 gennaio.

La Samugheo si è avvicinata alla fotografia dopo l’incontro con Federico Patellani con il quale ha cominciato a collaborare. La scelta dalla Carrà, come dichiarato dal curatore della mostra, Gianluca Marziani, è dovuta al fatto che la Samugheo abbia “captato l’energia aerobica da performer trasformista” della cantante: “Ne ha colto lo spirito scultoreo da Pop Queen che anticipava il camp. Ne ha vissuto il ciclo camaleontico di outfit, gesti e parole rumorose”. L’esposizione sarà accessibile ai visitatori fino al 1° maggio.