“È morto poco prima della mia laurea”, il drammatico racconto della protagonista di Uomini e Donne

Un racconto drammatico, un’esperienza che inevitabilmente l’ha forgiata e di cui parla come il ricordo più doloroso: la rivelazione da Uomini e Donne

È arrivata in punta di piedi, molto silenziosa, ma ha messo ben in chiaro i suoi desideri. “Non è tutto oro quello che luccica” e la protagonista di Uomini e Donne ne ha dovute passare di cose prima di arrivare fin qui.

Uomini E Donne
Veronica Rimondi nel video di presentazione(Via Screenshot)

Veronica Rimondi è la nuova tronista di Uomini e Donne che è arrivata agli sgoccioli del dating show, ma che è molto convinta di ciò che cerca. Al Magazine del programma di Maria De Filippi, infatti, ha ammesso: “Ho bisogno di un compagno affine a me, con il carattere forte e la testa sulle spalle. Un uomo, per starmi accanto, deve sapere quello che vuole, deve avere principi sani e deve essere una persona con cui io possa divertirmi e condividere avventure ed esperienze da ricordare. Non riuscirei a condividere la mia quotidianità con un compagno insicuro o fragile: dobbiamo avere entrambi le spalle larghe per sorreggerci a vicenda. Queste, secondo me, sono le basi necessarie per costruire la complicità essenziale in una relazione”.

La determinazione di Veronica non è casuale, ma arriva dalla sua ultima relazione che lei stessa ha definito ‘tossica’: “È stata una storia d’amore vissuta intensamente, un amore-odio molto passionale ma destinato a finire e così è stato. Questo amore alla fine è diventato un po’ tossico per entrambi, poiché tutti e due abbiamo commesso sbagli. Ho imparato molto dagli errori che ho fatto, mi hanno aiutata a crescere e a cambiare in meglio, o almeno spero!”.

Chi è Veronica Raimondi? L’esperienza che più l’ha forgiata

Veronica Rimondi (Instagram Witty Tv)

Nonostante la sfrontatezza, un modo di fare che la fa apparire sicura di sé, quasi ‘snob’ come lei stessa ammette, Veronica Raimondi sa perfettamente che “non è tutto oro quello che luccica” e nella sua vita ne ha passate di cose prima di arrivare qui, tant’è che ha ammesso che “Uomini e Donne è un treno che passa una sola volta e nel mio caso è arrivato anche in orario” proprio per la difficoltà del momento che sta affrontando.

Qual è l’esperienza che l’ha forgiata? Veronica non ha alcun dubbio: “La morte di mio zio lo scorso novembre, poco prima della mia laurea. Lui è stato come un secondo padre e un migliore amico per me, mi aspettavo di averlo come sempre al mio fianco in quel giorno. So che c’era, anche se non fisicamente, infatti gli ho dedicato la mia tesi di laurea e ho la certezza che è estremamente fiero di me”.