Bollette luce e gas, gli italiani tornano a sorridere: c’è una splendida notizia

Bollette luce e gas, gli italiani tornano a sorridere: c’è una splendida notizia. Con tutti i rincari subiti bisogna trovare il modo di risparmiare

Esistono diversi escamotage davvero molto utili per far abbassare il costo delle bollette. Visti i prezzi alle stelle e meglio fare attenzione a questi particolari.

Bollette luce e gas
Bollette luce e gas (AnsaFoto)

Guerra, crisi energetica e insicurezza sui mercati internazionali hanno creato un rialzo del prezzo delle bollette davvero senza precedenti. Sono stati abbattuti gran parte dei riferimenti fatti in chiusura di 2021, portando i costi di luce e gas sopra ogni livello di guardia. L’intervento del Governo Draghi, imposto dalla gravità del contesto, ha mitigato parzialmente l’effetto sui cittadini italiani, in seria difficoltà per fronteggiare l’ennesima avversità degli ultimi due anni. Nonostante i miliardi messi sul piatto dall’esecutivo, però, si parla sempre di cifre piuttosto considerevoli. 

Secondo le valutazioni effettuate dagli esperti del settori, i cittadini italiani per questi primi mesi del 2022 pagheranno il 50% in più per quanto concerne i costi della luce, rispetto all’anno scorso. I rincari inoltre raggiungeranno il 60% in più per quanto concerne il gas.

Bollette luce e gas, tutti i consigli per pagare di meno e risparmiare

Bollette gas
Bollette del gas (AnsaFoto)

In termini assoluti si parla di rialzi sull’ordine dei 1000 euro a famiglia (minimo). Proprio per questo il Governo ha già preventivato di alzare il proprio contributo, dai 5 miliardi inizialmente previsti fino ad un massimo di 10. 

Esistono però come detto degli escamotage piuttosto efficaci per calmierare in modo autonomo i prezzi delle bollette. Prima cosa da fare è affidarsi a apparecchiature elettriche di ultima generazione (in grado di salvare energia) e utilizzare fonti di energia rinnovabile. Fondamentale anche tagliare le spese di spedizione dei pagamenti, optando per le fatture telematiche. In questo modo sarà possibile cancellare dalla spesa i costi extra legati a spedizione della fattura, bonifici o vaglia postali. Inoltre si può controllare quali sono le offerte migliori a livelli di gestori, magari sfruttando le promozioni del momento o affidandosi alla suddivisione per fasce orarie, che permette di pagare meno la luce al mattino presto o alla sera tardi. In base alle proprie abitudini è stato calcolato che si può arrivare ad un risparmio collettivo di almeno il 10%.