“Soffre tanto, ma non la dà vinta”: Denise Pipitone, dopo tanti anni la verità commovente

“Soffre tanto, ma non la dà vinta”: Denise Pipitone, dopo tanti anni la verità commovente. Nuove testimonianze importanti sul caso

La docu-serie ha cambiato serata, spostandosi dal sabato alla domenica sempre sul Nove, ma il senso è sempre lo stesso. Anche se non sono ancora arrivate risposte sulla scomparsa di Denise Pipitone, la sua famiglia non la smetterà mai di cercarla.

Piera Maggio (ANSA)

Lo ha ribadito con forza Piera Maggio, la mamma di Denise, anche nel suo ultimo post social per dire che lei non mollerà di un centimetro. “Ancora oggi, mia figlia la cerco viva fino a prova contraria. Se mi daranno una dimostrazione diversa, si scriverà un’altra storia. Ma fino ad allora siamo qui a lottare per lei”.

La sua forza incrollabile è testimoniata da chi la conosce bene. Perché nella terza puntata di ‘Denise’ sul Nove torna a parlare anche Kevin Pipitone, il fratello della bambina che oggi sarà una donna. E spiega quello che ha dovuto sopportare sua madre negli annni, anche se non è mai crollata.

“Negli anni si è quasi creata una corazza. La gente la vede sempre forte, impenetrabile, ma in realtà soffre. Soffre tanto quando la gente parla, soffre tanto quando qualcuno dice qualcosa che non dovrebbe dire perché non conosce tutti i fatti. Soffre tanto però lei non la dà vinta a nessuno“. Forte lei ma anche Piero Pulizzi, il padre naturale di Denise, Un uomo che all’inizio lui odiava e invece è felice che sia al fianco di sua madre.

Denise Pipitone, dopo tanti anni la verità commovente: tutto quello che non torna fino ad ora

Nella terza puntata della docu-serie sulla scomparsa di Denise Pipitone però c’è anche spazio per il processo ad Anna Corona e Jessica Pulizzi, la sorellastra di Denise. Le due donne sono state assolte in tutti i gradi di giudizio da tutte le accuse, ma nel tempo sono rimasti irrisolti alcuni dubbi.

Tornano le intercettazioni effettuate nella casa di Anna Corona, i colloqui tra le figlie Jessica e Alice, le deposizioni della sorellastra di Denise che era stata accusata del sequestro. Nulla in realtà di nuovo perché le parole di Jessica negli anni sono state vivisezionate da tutti senza arrivare ad una conclusione.

(screenshot Rai)

In più ci sarà la testimonianza di Alberto Di Pisa, ex procuratore capo di Marsala scomparso di recente, che ancora una volta ha parlato di Battista Della Chiave. L’anziano sordomuto che aveva detto di aver visto una persona con in braccio la bambina il giorno della sua scomparsa. Ma è sempre stato considerato un testimone inattendibile dalla Procura.