Canone Rai, addio per sempre al pagamento? Colpo di scena in arrivo

Canone Rai, addio per sempre al pagamento? Colpo di scena in arrivo. L’imposta sulla televisione di stato sta per cambiare

Come da indicazioni europee andrà scorporato dal pagamento della bolletta della luce. Sono ancora al vaglio diversi ipotesi per la riscossione, tra cui un sorprendente abbattimento.

Canone Rai
Canone Rai (AnsaFoto)

Le bollette sono diventate un aspetto preponderante per tutte le famiglie italiane in questo avvio di 2022. Ancor più di quanto non succedesse in passato (siamo il paese europeo che paga più tasse) la luce e il gas hanno raggiunto soglie di guardia. La guerra in Ucraina e la crisi dei rapporti con la Russia di Putin ha portato ad una situazione semplicemente insostenibile. In tutto questo il Governo Draghi (impegnato anche sul fronte del caro carburanti) sta cercando di correre ai ripari. Tra i vari aspetti che sono al vaglio dell’esecutivo, oltre al taglio delle accise e allo stanziamento di fondi extra per contrastare l’aumento del prezzo del gas e dell’energia, c’è anche una proposta sul canone Rai. Si sta studiando infatti l’opportunità di eliminare il pagamento del tributo dalle attuali bollette per l’energia elettrica già a partite dal prossimo futuro. Il Governo Renzi, nel 2015, per contrastare la dilagante evasione fiscale, aveva varato l’accorpamento dell’imposta sulla tv di stato nella bolletta della luce. Ora, su precisa indicazione dell’Unione Europea, che chiede trasparenza sui pagamenti per l’energia, si studia la marcia indietro.

Canone Rai, cambia il metodo di pagamento: tutte le novità dal 2023

Canone Rai
I nuovi metodi di pagamento del canone Rai arrivano dal 2023 (AnsaFoto)

Per il 2022 non dovrebbero esserci sostanziali novità a tal proposito, anche per una questioni di tempi logistici, ma lo scenario è pronto a mutare in vista del 2023. Il prezzo del canone è già sceso rispetto al passato, dai 117 euro di partenza, agli attuali 90 euro (anche rateizzabili durante il corso dell’anno). Il suo scorporamento dalle bollette sulla luce non porterà tuttavia ad un completo abbattimento (come richiesto da qualcuno) ma potrebbe anche essere previsto un leggero ritocco verso il basso dell’importo.

L’esecutivo sta vagliando alcune ipotesi alternative di pagamento che possano conciliare la lotta all’evasione e la facilità di versamento. In totale nelle casse della tv di Stato finiscono ogni anno la bellezza di 1,7 miliardi di euro, che servono alla copertura delle spese dell’intera azienda (assieme alla pubblicità).