Ucraina: la Rai non dà seguito al contratto di Orsini, Berlinguer: “Decisione limita il mio ruolo di autrice”

Dopo l'appello di Andrea Romano del Pd, i vertici Rai hanno deciso di non dare seguito al contratto con il sociologo della Luiss, che su Facebook dice di essere disposto anche ad andare gratis, in nome della pluralità dell'informazione.

Alessandro Orsini - Foto di Ansa Foto
Alessandro Orsini – Foto di Ansa Foto

La direzione di Rai 3, d’intesa con l’amministratore delegato della Rai, ha ritenuto opportuno non dar seguito al contratto originato su iniziativa del programma Cartabianca che prevedeva un compenso per la presenza del professor Alessandro Orsini nella trasmissione”. Ad annunciarlo in una nota, i vertici Rai.

Il Foglio ieri aveva parlato di un compenso di “circa 2mila euro a puntata”, per un totale di 6 appuntamenti per Orsini, docente di Sociologia del terrorismo internazionale alla Luiss, noto per le sue posizioni filorusse, che martedì ha partecipato a Cartabianca di Bianca Berlinguer.

La questione era stata sollevata da Andrea Romano del Pd, che aveva definito “assolutamente inaccettabile che le risorse del servizio pubblico radiotelevisivo vengano utilizzate per finanziare i pifferai della propaganda di Putin” ed aveva chiesto spiegazioni alla Rai.

Bianca Berlinguer aveva chiarito che le posizioni di Orsini erano state messe a confronto “con idee diametralmente opposte”, in nome di un dibattito “non univoco né omologato”.

Berlinguer: “Decisione che limita il mio ruolo di autrice e responsabile di Cartabianca”

Apprendo che il contratto sottoscritto dalla Rai e dal professore Alessandro Orsini sarò interrotto per decisione della direzione di Rai3 senza che io sia stata consultata in merito. Una decisione che limita gravemente il mio ruolo di autrice e responsabile di Cartabianca per quanto mi riguarda la questione fondamentale della scelta degli ospiti e di conseguenza dei contenuti sui quali si costruisce la discussione”. Così Bianca Berlinguer, sottolineando di non condividere la decisione, in nome di un dibattito pluralista.

Orsini: “La libertà va difesa: pronto a partecipare a Cartabianca gratis”

Apprendo che la Rai ha deciso di rescindere il mio contratto stipulato per sei puntate con Cartabianca. Molte altre trasmissioni di informazione mi avevano offerto compensi ben superiori a quello della Rai. Ho scelto Bianca Berlinguer perché penso che sia una garanzia di libertà. Questa libertà va difesa. Per questo motivo, annuncio che sono pronto a partecipare alla trasmissione di Bianca Berlinguer gratuitamente”. Così su Facebook Alessandro Orsini, che annuncia che domani pubblicherà un articolo sul Fatto Quotidiano.