Covid: aumento contagi in Europa, Oms: “Restrizioni revocate brutalmente”

Ritorna l'ipotesi della somministrazione delle quarte dosi: domani, giovedì 24 marzo, è prevista una riunione tra Aifa e Cts. 

Covid (archivio) - Foto di Ansa Foto
Covid (archivio) – Foto di Ansa Foto

L’ultimo report del Ministero della Salute registra 76.260 nuovi contagi e 153 morti. Sono 513.774 i tamponi processati, mentre il tasso di positività è al 14,8%. Salgono anche le terapie intensive (+11) e calano i ricoverati (-30). L’occupazione di posti letto nei reparti ospedalieri di area non critica dei pazienti Covid risale al 14% in Italia, e in 24 ore cresce raggiungendo valori maggiori al 20% in 9 regioni. L’occupazione delle terapie intensive è stabile al 5% in Italia ed è sotto il 10% in tutte le regioni. Sono i dati del 22 marzo 2022 di Agenas e confermano ancora una volta che la situazione dell’andamento epidemiologico italiano è in risalita.

Intanto l’Oms, nell’ultimo report settimanale avverte che la variante Omicron 2 è diventata dominante e che è aumentato il numero di casi Covid a livello globale (+7%), mentre le vittime sono in calo del 23% negli ultimi 7 giorni.

Ritorna l’ipotesi della somministrazione delle quarte dosi: domani, giovedì 24 marzo, è prevista una riunione tra Aifa e Cts.

Casi in risalita in tutta Europa

Anche in Europa, la variante Omicron 2 e l’allentamento delle restrizioni stanno causando un nuovo aumento dei casi, tanto che il direttore regionale per l’Europa dell’Organizzazione mondiale della Sanità Hans Kluge, ha affermato che Italia, Germania, Francia e Regno Unito hanno revocato troppo “brutalmente” le misure anti-Covid.

Regno Unito e Germania

In Uk i contagi sono a quota 80mila al giorno, anche se la crescita dei decessi è meno accentuata (in media 110 al giorno) e quella dei ricoveri ritorna a 16mila dopo essere scesa a 10mila nelle scorse settimane.

In Germania, il Robert Koch Institut ha annunciato un valore settimanale di 1733,4 infezioni per 100mila abitanti. I ricoveri nei reparti ordinari sono in risalita in Uk, Francia e Italia, mentre sono stazionari in Spagna e in calo in Germania.

Le terapie intensive invece, sono in risalita in Germania e stazionarie negli altri Paesi. Venerdì 18, quindi prima del weekend, i contagi sono stati 219.205 in Germania, 82.356 in Francia, 81.101 in Uk, 76.250 in Italia e 14.380 in Spagna.