“Non avrei voluto smettere”, addio definitivo a Don Matteo: la rivelazione che nessuno si aspettava

Un addio che costa caro sia ai telespettatori che all’attore stesso di Don Matteo: la rivelazione che nessuno poteva aspettarsi

Si è discusso tanto del suo addio, ma mai i telespettatori affezionati potevano aspettarsi questa rivelazione. Don Matteo è una delle fiction Rai più amate e seguite vista anche la lunghezza delle stagioni.

Don Matteo 13, una foto scattata durante le riprese della nuova stagione (fonte: Instagram).
Don Matteo 13, una foto scattata durante le riprese della nuova stagione (fonte: Instagram).

Com’è noto, Terence Hill non farà più parte di Don Matteo 13 e puntata dopo puntata il suo impegno andrà a scemare. La fine di un’epoca per i telespettatori della fiction di Rai Uno che vedranno l’ingresso di Don Massimo, ruolo ricoperto da Raul Bova che, purtroppo, non si sta godendo l’entusiasmo perché l’addio dell’attore decennale gli sta rubando la scena.

Terence Hill è stato raggiunto a Malibu, dov’è in vacanza da suo figlio, da TV Sorrisi e Canzoni a cui ha raccontato la sua ultima esperienza sul set lasciando una rivelazione che è stata piuttosto inaspettata dai telespettatori.

Don Matteo 13, Terence Hill esce allo scoperto con una nuova rivelazione

Don Matteo 13
Il logo della trasmissione di Rai 1 (Via Screenshot)

Don Matteo 13 perde il suo protagonista, lo stesso che dà il nome alla fiction di Rai Uno, ma Terence Hill non avrebbe mai voluto che le cose andassero così: “Ci pensavo già da un po’, non avrei voluto smettere di fare Don Matteo, avrei solo voluto farlo in maniera diversa perché i tempi sul set erano molto impegnativi. Durante le riprese di questa ultima stagione le giornate erano lunghissime. Dormivo 5 ore per notte. Bellissimo, per carità, ma anche stancante”. L’idea dell’attore era quello di prendere spunto dal format de Il Commissario Montalbano creando una sorta di uscita periodica come quattro film all’anno.

Ormai 83enne, Terence non si pente della decisione presa, anzi: “A distanza di 5 mesi posso dire che è stata la scelta giusta. Anche perché al personaggio non avrei potuto dare altro”. Sul ‘Don’ che prenderà il suo posto, invece, ha affermato con convinzione: “Penso che sia l’attore migliore che abbiamo in Italia”. Dalle sue parole, l’attore pare aver smaltito la delusione per non aver potuto continuare a vestire i panni di Don Matteo ed è ugualmente felice per come sta procedendo la sua vita.