Il leader ceceno Kadyrov è in Ucraina, in un video: “Arrendetevi o vi finiremo”

Secondo quanto da lui affermato, il video è stato girato a Gostomel, un aeroporto al Nord di Kiev preso dai russi nei primi giorni dell’attacco.

Ramzan Kadyrov - Foto di Ansa Foto
Ramzan Kadyrov – Foto di Ansa Foto

L’altro giorno eravamo a circa 20 chilometri da voi nazisti, ora siamo ancora più vicino”. Così Ramzan Kadyrov, leader ceceno, che in un video dichiarato di essere in Ucraina insieme all’esercito russo.

Kadyrov è accusato dalle Ong internazionali di gravi violazioni dei diritti umani nella repubblica del Caucaso. Ha pubblicato su Telegram un video di se stesso in uniforma militare mentre studiava progetti con i militari. Secondo quanto da lui affermato, il video è stato girato a Gostomel, un aeroporto al Nord di Kiev preso dai russi nei primi giorni dell’attacco.

I presunti piani clandestini dei ceceni

Kadyrov ha esortato i nemici ad arrendersi o “vi finiremo”. Nel video, il leader ha alle spalle una bandiera con il volto del padre Ahmad, morto in un attentato nel 2004 e diventato figura iconica.

I ceceni sono stati collegati anche a presunti piani clandestini per uccidere il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e catturare altri dirigenti. Si è anche vociferato che i seguaci di Kadyrov avessero mazzi di carte raffiguranti i ricercati, un’imitazione di quanto hanno fatto gli americani durante la caccia ai gerarchi di Saddam.