Intesa Sanpaolo, clienti in allerta: attenzione alla truffa, sbagliare è facile

In questi giorni si sta diffondendo una truffa che ha preso di mira diversi clienti della banca Intesa Sanpaolo. Ecco di cosa si tratta e come si può fare per proteggersi da questo tentativo di attacco informatico sempre più frequente.

Una delle regole basilari per l’utilizzo di dispositivi digitali è quella di non aprire mai allegati o cliccare su link provenienti da mittenti sconosciuti. Anche nel caso in cui i messaggi ricevuti siano stati inviati da una persona sconosciuta, è buona abitudine controllare che i dati del mittente siano quelli corretti.

Attenzione alla truffa: diversi clienti di Intesa Sanpaolo hanno segnalato il tentativo di phishing (foto Pixabay).
Attenzione alla truffa: diversi clienti di Intesa Sanpaolo hanno segnalato il tentativo di phishing (foto Pixabay).

Inoltre, è bene prestare molta attenzione anche a degli errori grammaticali, oltre alla data ed all’orario di invio del messaggio. Quando ci si connette sul sito web della propria banca, è opportuno controllare che l’indirizzo della pagina web sia quello corretto, o che l’applicazione che si è scaricato sia quella ufficiale della propria banca.

Intesa Sanpaolo, come proteggersi dalla truffa

Quello che potrebbe succedere, infatti, è che attraverso un messaggio che contiene un link che rimanda a siti terzi vi vengano letteralmente rubati i dati di login delle piattaforme digitali della vostra banca. Questo fenomeno si chiama phishing, ovvero l’invio di messaggi ingannevoli per memorizzare i dati degli utenti.

Attenzione alla truffa: diversi clienti di Intesa Sanpaolo hanno segnalato il tentativo di phishing (foto Pixabay).
Attenzione alla truffa: diversi clienti di Intesa Sanpaolo hanno segnalato il tentativo di phishing (foto Pixabay).

Anche i clienti della banca più grande d’Italia per capitalizzazione di mercato, ovvero Intesa Sanpaolo, sono stati oggetto in questi giorni di un tentativo di truffa. In generale, è sempre consigliabile chiamare l’assistenza clienti quanto si riceve un messaggio sospetto. Qui si possono trovare i consigli elaborati dalla stessa banca per difendersi dalle truffe.

Cosa c’è scritto nel testo della mail di phishing?

Come riporta Tecnoandroid.it, diverse persone hanno ricevuto una vera e propria e-mail truffa in cui il mittente si spacciava per la banca Intesa Sanpaolo. Il messaggio si apre con la notifica al cliente riguardo al suo rifiuto di attivare le procedure DSP2, che sono entrate in vigore il 14 settembre 2019 ed hanno imposto l’autenticazione a due fattori.

Nel messaggio di phishing viene dunque comunicato che la carta ed il conto del destinatario della mail sarebbero bloccati. Viene fornito di seguito il link-truffa, sul quale non bisognerebbe mai cliccare. La mail si conclude paventando l’improbabile blocco ad oltranza delle carte e l’impossibilità di poter ritirare i soldi anche recandosi al bancomat.