Regina Elisabetta, terribile dolore: arriva una sofferta decisione

Terribile dolore per la Regina Elisabetta che nelle scorse ore ha dovuto fare i conti con un altro momento delicato: scopriamo cos’è successo.

In molti sanno quanta passione e dedizione la Sovrana ha per gli animali. Ma come è emerso da un comunicato pervenuto dalla ONG britannica che si occupa del recupero e della salvaguardia dei cigni, Swan Support, alcuni esemplari della Regina Elisabetta sono morti.

Regina Elisabetta, terribile dolore
Regina Elisabetta (Foto-Ansa)

A causare il decesso di due cigni è stata l’influenza aviaria. Già da tempo, infatti, era stato lanciato l’allarme tant’è vero che in diversi Paesi europei, con l’intervento del Dipartimento dell’Ambiente britannico, si era proceduto con l’uccisione di numerosissimi polli e tacchini presenti in allevamento.

Ma ecco che dopo il ritrovamento di due cigni dei Windsor, morti di influenza aviaria, per bloccare l’epidemia si è reso necessario abbattere alcuni esemplari della Sovrana. Sono stati ben 26 i cigni uccisi presso lo Swan Lifeline. Per Elisabetta questo è stato un altro durissimo colpo vista la grande passione che la lega agli animali nonché ai cigni che vivono allo stato selvatico nel regno e di cui ne è diventata la padrona grazie al titolo “Seigneur of the Swans”.

Regina Elisabetta, oltre al dolore per i cigni, la paura di non arrivare a conoscere Lilibet Diana

Regina Elisabetta, terribile dolore
Regina Elisabetta (Foto: Getty)

Per la Sovrana, inoltre, le preoccupazioni non riguarderebbero solo i poveri cigni. Difatti, nel 2022 ci sarà il Giubileo di Platino della Regina e ancora non è chiaro se all’evento prenderanno parte anche Harry e Meghan. Notizie certe al momento non sono pervenute ma con molta probabilità la Sovrana dovrà fare a meno della presenza di suo nipote.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO>>> Royal Family, il Principe Carlo stupisce tutti: la splendida iniziativa

TI CONSIGLIO DI LEGGGERE QUESTO ARTICOLO>>> Charlene di Monaco, un particolare gela tutti: non lo avrà finché non torna

Harry con la sua fuoriuscita dal ruolo istituzionale, nel 2020, è stato privato della scorta che gli veniva assegnata ai tempi di Buckingham Palace. Pertanto, qualora dovesse tornare a casa, per avere un servizio di sicurezza dovrebbe provvedere a sue spese. Difatti, anche a Los Angeles Harry e Meghan hanno ingaggiato dei guarda spalle privati per proteggere la loro famiglia. Ed ecco che, se neppure questa volta i Sussex avranno intenzione di riunirsi con la Royal Family, il timore più grande della Regina è quello di non riuscire a conoscere la piccola Lilibet Diana.