Ritirata nota marca di sushi, fate tutti attenzione: la nota del Ministero

Nuovi richiami alimentari per il Ministero della Salute che con una nota ha comunicato il ritiro dal mercato un lotto di sushi: i dettagli.

Continuano i richiami alimentari da parte del Ministero della Salute. Infatti il Ministero ha deciso di ritirare dal mercato un lotto di sushi di una nota marca, andiamo a vedere tutti i dettagli riguardanti il provvedimento.

Sushi
Un lotto ritirato dal mercato dal ministero (via Screenshot)

Il Governo Italiano continua a monitorare i prodotti messi sul mercato per tutelare la salute dei propri consumatori. Infatti sono sempre tanti i rischi per quanto riguarda i prodotti alimentari contaminati. I controlli su questi prodotti sono in aumento sia in Italia che negli altri paesi europei. Come specificato dal Ministero della salute sono tantissimi soprattutto i rischi chimici legati alla contaminazione dei cibi destinati alla vendita al dettaglio.

Sul proprio sito il Ministero della Salute, gli operatori del settore (OSA) hanno l’obbligo di informare i propri clienti sulla non conformità riscontrata negli alimenti in vendita. Inoltre in caso di contaminazione o rischi sono obbligati a ritirare dalla vendita i lotti incriminati. Sempre l’Osa poi dovrà ritirare questi prodotti dal mercato, andiamo quindi a vedere qual è l’ultimo provvedimento preso dal Ministero della Salute italiano.

Sushi ritirato dal mercato: il provvedimento del ministero della Salute

Sushi
I dettagli del lotto ritirato dal mercato (via Pixabay)

Il Ministero della Salute ha ritirato un lotto di sushi del marchio SUSHI NORI, commercializzato da Tazaki Foods Ltd e prodotto in Gran Bretagna. Inoltre sul sito ufficiale il Ministero ha comunicato il ritiro dei lotti di produzione con scadenza: 04-11-2022, 06-11-2022 e 10-11-2022. Mentre il marchio di identificazione dello stabilimento è Tazaki Foods Ltd. Il ritiro è avvenuto per rischio chimico a causa della presenza di troppo Iodio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Quirinale, Berlusconi scioglierà la riserva entro domenica. Incontro “cordiale” tra Salvini e Conte

LEGGI ANCHE >>> Roma, l’abbandono delle periferie: il degrado del campo di basket ad Acilia

Come detto l’elevato contenuto di Iodio ha costretto il Ministero a ritirare il prodotto dal mercato visto che potrebbe compromettere la salute dei consumatori. Inoltre il rischio è stato rilevato dopo il campionamento ufficiale eseguito dall’autorità competente. Per ulteriori informazioni, contattare l’indirizzo mail ed il numero dell’azienda in questione. I rivenditori, invece, sono invitati a sospendere la vendita del lotto richiamato e tenerlo a disposizione dell’azienda in questione. Prosegue quindi l’attento monitoraggio del Ministero della Salute sulla sicurezza dei prodotti messi sul mercato.