Antonella Clerici ricorda il lutto che ha sconvolto gli italiani: brividi in diretta tv

Antonella Clerici ricorda il lutto che ha sconvolto gli italiani: brividi in diretta tv. La conduttrice lo ha voluto fare all’inizio di ‘E’ sempre mezzogiorno’

Proprio oggi ricorreva infatti il compleanno di Marco Simoncelli, lo sfortunato pilota italiano morto nel 2011, che avrebbe compiuto 35 anni.

Antonella Clerici
Antonella Clerici (Foto: Facebook)

Come di consueto è andata in onda anche oggi la puntata di ‘E’ sempre mezzogiorno’, condotto dalle sapienti mani di Antonella Clerici. Nella fascia oraria compresa tra le 11.55 e le 13.30, la nota presentatrice Rai ha intrattenuto i suoi telespettatori, tra temi culinari e la consueta simpatia. Prima di iniziare la trasmissione, però, come fa di consueto, la Clerici ha voluto spendere un minuto per un tema importante. Nella fattispecie ha ricordato il compleanno di Marco Simoncelli, indimenticato campione del Motomondiale. Il ragazzo di Cattolica avrebbe compiuto il 20 gennaio 35 anni. Purtroppo la sfortuna ha voluto che quel maledetto 23 ottobre 2011, sul circuito di Sepang, la moto di Valentino Rossi lo andasse a travolgere dopo una sua caduta in curva. L’impatto è stato letale è ha consegnato alla leggenda un talento in grado proprio in Malesia di laurearsi campione del mondo della 250 nel 2008. La sua allegria e il suo sorriso sono sempre stati un punto di riferimento nel paddock e la sua memoria vive costantemente nel cuore di tutti gli appassionati.

Antonella Clerici ricorda il lutto di Marco Simoncelli: avrebbe compiuto 35 anni

Simoncelli
Marco Simoncelli (Foto: LaPresse)

A Marco Simoncelli è stato intitolato il circuito di Misano, oltre al team gestito dal padre in Moto3. Un riferimento importante anche per i più giovani che si avvicinano al Motorsport e che nel pubblico italiano tutti ricordano con affetto. La Clerici, non dimenticando le sue origini da conduttrice di programmi sportivi in Rai, ha aperto il programma con un chiaro riferimento a lui.

E’ stato un grande protagonista del moto mondiale, il suo è un ricordo bellissimo. Ora c’è un documentario sulla sua storia. Marco è stato davvero un grande che se ne è andato troppo presto causando dolore a tutti noi”.

LEGGI ANCHE >>> Barbara D’Urso, imprevisto in diretta: questa volta è senza appello

LEGGI ANCHE >>> Conduttrice Rai positiva al Covid: saltata la messa in onda del seguitissimo programma

Il suo pensiero è andato poi agli insegnanti e agli alunni, che stanno vivendo un momento difficile per la situazione legata al Covid. Citando Carlo Verdone ha detto: “Gli insegnanti sono gli allenatori dei giovani di domani, bisogna avere maggior rispetto per loro. Dedichiamo questa puntata agli insegnanti, ma anche agli alunni perchè i nostri giovani sono sotto pressione, isolati, per via del Covid hanno tanti problemi legati non solo alla scuola ma anche alla socializzazione”.

Infine un ultimo riferimento, durante ‘E’ sempre mezzogiorno’, alle condizioni di Federico Quaranta, bloccato a causa del Covid. Nel collegamento in diretta lui stesso ha spiegato di essere reduce da una lunga quarantena.