Meteo, addio all’anticiclone: tornano piogge e neve sulla penisola

Il meteo italiano è pronto a dire addio all’anticiclone africano. In arrivo un blitz artico che porterà piogge e neve sull’Italia.

Meteo anticiclone
Il maltempo torna all’arrembaggio sulla penisola (via Pixabay)

L’Italia si prepara ad un ribaltone meteo nel corso di questa settimana, con la penisola che dirà addio all’anticiclone africano per abbracciare l’incursione artica proveniente dal Nord Europa. Questo stravolgimento riporterà sul paese piogge, forti venti e neve su alcune regioni del Paese. Si tornerà quindi stabilmente alle condizioni climatiche invernali. Il primo segnale di svolta lo troveremo già tra lunedì 3 e martedì 4 gennaio, quando l’anticiclone perderà la sua forza.

Il vero cambio di rotta, però, avverrà con l’arrivo dell’Epifania. La perdita di potenza dell’anticiclone provocherà un cielo nuvoloso. Inoltre l’impulso perturbato provocherà una maggiore nuvolosità sulle regioni occidentali. Tutto questo segnerà un calo termico su tutte le quote. Infine la neve è pronta a cadere anche a bassa quota, specialmente sulle regioni settentrionali. Andiamo a vedere come si evolverà la situazione sulla penisola.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino obbligatorio per lavorare, l’ipotesi sul tavolo per estendere il Super Green Pass a tutti

Meteo, l’anticiclone verso l’addio: incursioni artiche sul paese

Meteo anticiclone
Tornano le piogge sulla penisola (via Pixabay)

Il potente anticiclone africano che si era insediato tra i confini è destinato a dire addio, con il meteo che sta subendo una nuova incursione artica. Questo cambio di rotta porterà alla presenza di nebbie e nubi basse non solo in Pianura Padana, ma anche sul Tirreno, in Sardegna e sull’Adriatico centro-settentrionale. Avremo condizioni meteo miste sul paese almeno fino a Mercoledì. Andiamo quindi a vedere cosa succederà sui tre settori del Paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo nebbie fitte in Val Padana, mentre invece in Liguria la situazione risulterà maggiormente piovigginosa. Altrove invece i cieli saranno coperti da alcune velature in transito. Le temperature risulteranno in netto calo, con massime che oscilleranno dai 9 ai 13 gradi, valori più bassi in pianura.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Parco Verde di Caivano: ennesimo raid contro l’associazione anti-camorra

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una situazione meteorologica stabile. Infatti qui le nubi saranno basse sulle valli interne, mentre i cieli risulteranno irregolarmente nuvolosi altrove. Dei lievi e locali fenomeni potrebbero colpire l’Alta Toscana. Le temperature qui saranno in diminuzione, con massime che andranno dai 12 ai 17 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo una situazione meteorologica stabile. I cieli saranno caratterizzati da nubi basse e con foschie su coste e pianure tirreniche. Altrove invece la situazione risulterà migliore. Le temperature non subiranno variazioni, con massime che si stabilizzeranno tra i 14 ed i 18 gradi.