Fedez e Chiara Ferragni positivi al Covid: come stanno e le condizioni dei figli – VIDEO

Fedez e Chiara Ferragni positivi al Covid: come stanno e le condizioni dei figli. Il cantante e la nota influencer ne hanno dato annuncio su Instagram

Fedez e Chiara Ferragni
Fedez e Chiara Ferragni positivi al Covid (Foto: Instagram)

Li avevamo visti come al solito attivissimi sui social in questi giorni di festa. Fedez e Chiara Ferragni sono tra i re e le regine di Instagram per eccellenza, con una serie di post sempre molto seguiti. La immagini dei figli Leone e Vittoria vanno sempre per la maggiore e attirano tantissima simpatia da parte di tutti i follower. Proprio le condizioni dei due piccolini avevano costretto i Ferragnez ad un cambio di programma. La famiglia si era spostata in montagna a Pinzolo, per trascorrere lì il Natale. Poi la febbre dei figli avevano suggerito un rientro anticipato a Milano. “Leone aveva la febbre ieri, oggi solo la tosse. Ma Vittoria oggi ha la febbre” aveva spiegato la Ferragni in una story su Instagram. I due erano stati sottoposti anche a tampone, ma entrambi erano negativi. 

Ora la situazione si è capovolta e ad avere problemi sono Chiara e Fedez. Su Instagram i due hanno annunciato di essere positivi al Covid. Nelle loro storie spiegano bene tutta la vicenda, confermando che i figli, al contrario, sono negativi.

LEGGI ANCHE >>> GF Vip 6, la nuova coppia fa sognare: “Voglio vederti anche fuori”

LEGGI ANCHE >>> Ilary Blasi, la decisione è senza appello: c’entra Soleil Sorge

Fedez e Chiara Ferragni positivi al Covid: come stanno e le condizioni dei figli – VIDEO

Indossando delle mascherine FFP2, dal salone della loro casa, i Ferragnez dicono“Come potrete facilmente intuire, io e Chiara siamo positivi. Ci stavamo testando ogni giorno per essere sicuri, ieri abbiamo fatto il molecolare di cui è arrivato oggi il risultato. I bambini, non si sa come, sono negativi”.

Poi in riferimento ai figli aggiungono: “Dobbiamo indossare le mascherine tutto il giorno anche se non possiamo mantenere più di tanto la distanza perché dobbiamo accudirli. Siamo asintomatici e stiamo bene, la nostra priorità è che i bambini stiano bene. Speriamo continui così. Teniamoci compagnia e sosteniamoci a vicenda”.