Michael Schumacher, la notizia tanto temuta è arrivata: tifosi impietriti

Michael Schumacher, la notizia tanto temuta è arrivata: tifosi impietriti per quello che è successo in queste ore 

Michael Schumacher
Michael Schumacher (Foto: LaPresse)

Il Mondiale di Formula 1 appena andato in archivio è stato a dir poco entusiasmante. La lotta sul filo di lana tra Verstappen e Hamilton ha tenuto col fiato sospeso tutti gli appassionati. Per i tifosi neutrali è stato uno spettacolo a cui non si assisteva da anni, con continui colpi di scena fino all’ultima bandiera a scacchi. Ad Abu Dhabi il protagonista involontario è diventato il ‘Race Director’ Michael Masi, reo di aver inciso e non poco sull’esito del GP con la decisione sui doppiati in regime di Safety Car. La Mercedes e il sette volte iridato inglese non l’hanno presa bene e l’hanno espresso attraverso i ricorsi alla Federazione. Entrambi sono stati respinti mentre la possibilità di appellarsi è stata ritirata, lasciando il via libera al risultato della pista. In molti, sia tra i piloti (vedi Vettel) sia tra gli appassionati, speravano che Hamilton non riuscisse nell’impresa di aggiudicarsi l’ottavo campionato. Questo per non far scendere dal trono Michael Schumacher, ancora appaiato nella graduatoria all time con ‘Il Re Nero’. 

LEGGI ANCHE >>> Michael Schumacher, un dolore enorme: “Sarà sempre parte della mia vita” – VIDEO

LEGGI ANCHE >>> Dazn, cambia di nuovo tutto: che batosta per gli italiani

Michael Schumacher, arriva una triste notizia: Verstappen gli ha strappato uno dei record più belli

Max Verstappen
Max Verstappen (Foto: LaPresse)

Quello che in molti non sanno, però, è che ad Abu Dhabi Schumacher ha comunque perso uno dei suoi record più incredibili. Nel 2002, infatti, ‘Il Kaiser‘ ottenne la bellezza di 17 podi con la sua Ferrari, che si laureò campione del mondo in Francia ad inizio estate. Quest’anno Verstappen è riuscito a raggiungere quota 18 con la Red Bull, manifestando una straordinaria costanza e usufruendo del maggior numero di gare complessive (22 contro 17). Un modo perfetto per l’olandese per impreziosire ancor di più il primo alloro della carriera.

Secondo Gerard Berger, però, Max deve farne ancora di strada per arrivare ai livelli di Schumi e Senna. L’ex pilota di Ferrari e McLaren ha dichiarato alla Servus TV austriaca: “Deve fare ancora qualcosa per arrivare a quel livello. A livello di talento sicuramente c’è già, è un ottimo pilota. Lo abbiamo già visto in Formula 3 e l’ho visto anche nei kart”. Solo il futuro potrà dirci a che punto arriverà nel corso della sua carriera e quali record riuscirà a battere.