Covid: Usa, Fda dà il via libera a Paxlovid, pillola di Pfizer

La pillola si chiama Paxlovid e potrà essere usata per il trattamento di sintomi lievi e moderati in adulti e pazienti pediatrici di età pari o superiore ai 12 anni, che rischiano di ammalarsi gravemente. 

(Getty Images)

La Food and Drug Administration americana ha dato il via libera alla pillola per curare il Covid-19 di Pfizer, che diventa così il primo farmaco da poter assumere a casa contro la malattia causata dal virus Sars-CoV-2.

LEGGI ANCHE: Scuole, Alviggi (Anp Milano) a iNews24: “Il ritorno in classe in sicurezza dipenderà da come verranno gestite le feste in famiglia”

La pillola si chiama Paxlovid e potrà essere usata per il trattamento di sintomi lievi e moderati in adulti e pazienti pediatrici di età pari o superiore ai 12 anni, che rischiano di ammalarsi gravemente. 

Negli Usa Paxlovid sarà disponibile solo su prescrizione medica e dovrà essere assunta il prima possibile dopo la diagnosi ed entro cinque giorni dall’insorgenza dei sintomi. 

“Un passo importante nella lotta contro la pandemia”

L’autorizzazione odierna introduce il primo trattamento per il Covid-19 sotto forma di pillola, da assumere per via orale. Un passo avanti importante nella lotta contro questa pandemia globale”, ha affermato Patrizia Cavazzoni, direttrice del Center for Drug Evaluation e Research della FDA. “Questa autorizzazione fornisce un nuovo strumento per combattere il Covid-19 in un momento cruciale della pandemia man mano che emergono nuove varianti e promette di rendere il trattamento antivirale più accessibile ai pazienti ad alto rischio di progressione verso il Covid-19 grave”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Omicidio Matilde Sorrentino, l’avvocato a iNews24: “Condanna arrivata dopo molti anni. E potrebbe non finire qui”

Paxlovid non potrà essere assunta per prevenire la malattia o dopo averla avuta, o per coloro che richiedono il ricovero in ospedale a causa di sintomi gravi o critici. Non sostituisce la vaccinazione e i richiami. 

La pillola è costituita da nirmatrelvir, che inibisce la proteina Spike, fermando la replicazione del virus, e da ritonavir, che rallenta la degradazione del nirmatrelvir per aiutarlo a restare nel corpo più a lungo.